In un film la Val Borbera diventata Parco

Maurizio Carucci – camminatore, contadino e frontman della band genovese Ex Otago – annuncia un nuovo documentario, attualmente in lavorazione, intitolato “AppenninoPOP. Viaggio in Val Borbera tra vini, temporali e rivoluzioni possibili”. La Val Borbera, incastonata fra quattro regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna), ha scelto di vivere dedicandosi all’agricoltura comunitaria e alla produzione di vino naturale. “L’idea di AppenninoPOP – spiega Carucci – nasce dalla voglia di raccontare un pezzo d’Italia antichissimo e dalla bellezza straordinaria, ma troppo spesso dimenticato, abbandonato e addirittura deriso: l’Appennino. Mi piacerebbe ridisegnare l’idea che la gente ha di questi posti, anche perché in questo momento storico potrebbero fungere da laboratorio per tracciare nuove strade a livello economico e sociale”.

Il documentario narrerà di incontri con chi lavora la terra, con chi ha scelto di “resistere” e abitare l’Appennino, e con chi si batte per salvaguardarne la bellezza. “Sarà un’indagine leggera e appassionata su un pezzo di mondo dimenticato, da cui sono scappati in molti, ma che oggi assume un valore inestimabile grazie alla tenacia e alla creatività di uomini e donne portatori di nuove e rivoluzionarie progettualità”, spiega Carucci. Un’avventura che Carucci non compirà da solo: “Ho avuto la fortuna di incontrare tre persone straordinarie che si occupano di cinema e fotografia: Elisa Brivio (producer e co-autrice), Cosimo Bruzzese (regista) e Eugenio Soliani (social media manager). A loro ho raccontato la Val Borbera, i suoi monti, i bar deserti in autunno, la neve, i narcisi”. Carucci annuncia anche una campagna crowdfunding del progetto. La raccolta, attiva fino al 31 dicembre 2019 sulla piattaforma “Produzioni dal basso”, è essenziale per coprire i costi di produzione del docufilm. Link alla campagna crowdfunding: www.produzionidalbasso.com/project/appenninopop-2/

Particolare importante. Un anno fa Marco Guerrini, sindaco del Comune di Carrega Ligure, lanciò un appello per spingere la Regione Piemonte a velocizzare i tempi di approvazione della legge istitutiva dell’area protetta denominata “Parco naturale Alta Val Borbera”. Il nome del sindaco figurò tra i vincitori del prestigioso Premio Marcello Meroni che si assegna tutti gli anni a Milano. E finalmente la Regione Piemonte il 27 marzo ha istituito l’area protetta con legge denominandola ‘Parco dell’Alta Val Borbera’. Una buona notizia che, sia pure in ritardo, il sito mountcity.it è lieto di divulgare.

Sito web: www.appenninopop.it

www.facebook.com/appenninopop

Instagram: @AppenninoPOP

Canale YouTube: AppenninoPOP

Informazioni: appenninopop@gmail.com

Maurizio Carucci – camminatore, contadino e musicista – racconta in un film la “sua” Val Borbera.

Commenta la notizia.