Tarvisio sfida Tropea

Il settimo derby tra luoghi marini e città montane, messe a confronto sul Sole 24 Ore, ha visto la vittoria di Campo Imperatore su Positano. Le preferenze espresse dai lettori hanno premiato l’altopiano abruzzese (59%), che ha superato la località della costiera amalfitana (41%). L’appassionante iniziativa Summer Game 24 è poi continuata venerdì 14 settembre con il confronto fra Tropea e Tarvisio, estremo lembo nord-orientale d’Italia incuneato fra Slovenia e Austria. Vengono descritti i laghi di Fusine in cui si specchia il Mangart (qui nella bellissima foto pubblicata dal Sole 24 Ore), le pareti di roccia alte fino a mille metri, il Monte Lussari con il suo villaggio, Camporosso e la dolcezza della Val Saisera, le malghe del Montasio e l’orrido del torrente Slizza. “I percorsi sono infiniti”, si legge, “per tutti i tipi di passo e la bellezza degli scenari garantita, basta anche solo leggere le righe emozionate di quell’alpinista cittadino del mondo che fu Julius Kugy: ‘Io me ne stetti, accarezzato dalla tenerezza di quelle aure montanine, inebriato dal respiro balsamico dei boschi, circondato da una pace che sembrava scesa da regioni celesti su un angolo di terra benedetta’”.

La vera perla di Tarvisio è la pista ciclabile Alpe Adria, nata dalla riconversione della linea ferroviaria. Unisce Austria e Slovenia al mare con due tratte: Coccau-Grado di 175 km e Fusine-Grado di 177 km. L’annoso problema di Tarvisio, a quanto si apprende, sono invece i pochi posti letto (circa 3500) soprattutto in strutture da 4 o 5 stelle.

Commenta la notizia.