Dieci autorevoli signore delle cime

Giovedì 3 ottobre 2019 all’incontro del ciclo “A tu per tu con i grandi dello sport” organizzato da DF Sport Specialist nel negozio di Bevera di Sirtori (Lecco) si parla di montagna al femminile con i racconti di donne guide alpine. Lo spunto è offerto dal libro “Signore delle cime” scritto da Chiara Todesco con il contributo nella prefazione di Lorella Franceschini, Vice Presidente Generale del Club Alpino Italiano. Il libro racconta l’amore per le cime e per l’alpinismo dal punto di vista delle donne guide alpine, racchiudendo i loro racconti in dieci ritratti. A chiacchierare con Chiara durante la serata saranno alcune delle protagoniste del suo racconto: tra queste Renata Rossi (nella foto) della Val Bregaglia, la prima guida donna in Italia, Serena Fait di Sondrio, anche lei tra le prime guide alpine donna in Italia, Roberta Vittorangeli, prima guida alpina donna in Valle d’Aosta e membro del soccorso alpino. Nel libro si raccontano anche le storie di Anna Torretta, Giovanna Mongilardi, Giulia Monego, Anna Monari, Valentina Casellato, Giulia Venturelli e Monica Malgarotto: dieci ritratti, tanti ricordi, avventure e aneddoti che le guide presenti alla serata racconteranno dal vivo.

Che cosa significa per queste donne la montagna? Casa, rispetto, attrazione, armonia, emozione, passione, amore, sono per loro valori autentici. E con la montagna il rapporto è solido, innato per chi è nata “montanara”, una scoperta invece per chi sui monti ci è arrivata dalla città. Come si legge nell’introduzione “le donne guida arrampicano su pareti di roccia, granito, dolomia, sulle falesie e sulle cascate ghiacciate. Sono state sulle vette di tutto il mondo, sul ghiaccio dei nostri Quattromila e anche sugli Ottomila himalayani. Fanno canyoning e sci alpinismo, qualcuna è anche maestra di sci. Una sfida continua che conciliano con il loro ruolo di donna, moglie, in qualche caso mamma”. I racconti delle guide sono presentati anche nel sito www.lesignoredellecime.it

Commenta la notizia.