Sette novità in vetrina a “Monti in città”

“Monti in città”, la libreria milanese di Viale Monte Nero 15 (angolo giardini, a due passi da Porta Romana, tel 0255181790, Mail: libridimontagna@montiincitta.it), segnala sette nuovi libri nella sua newsletter del 26 novembre 2019.

• Spiriti d’inverno

Autore: Stefano Torrione

Edito in proprio (in apertura una delle immagini)

“Torrione punta direttamente l’obiettivo sull’attimo fuggente in cui la logica, la forza obbligante, lo spirito del rito si impossessa delle persone” (Giovanni Kezich). Il viaggio di Stefano Torrione è iniziato dieci anni fa e raccoglie in questo diario cinquantaquattro mascherate alpine, dal Piemonte al Friuli Venezia Giulia passando per la Valle d’Aosta, la Lombardia, il Trentino Alto Adige e il Veneto. Il racconto segue un percorso temporale ordinato secondo le date stesse delle fotografie e vuole essere un album antropologico per immagini delle principali feste in maschera sulle Alpi italiane. Le maschere demoniache rappresentano il lato oscuro della cultura contadina, esse segnano la ritualità del passaggio delle stagioni, sprigionano il dualismo della nascita/ morte, luce/buio, del bello/brutto, buono/cattivo e del vecchio/giovane. Il carnevale di montagna è un evento ricco di rappresentazioni e implicazioni simboliche, è coralità, tradizione, è rito! È spirito di montagna, d’inverno. Feste lontane tra di loro che si assomigliano nella forma e si ripetono sempre le stesse e sempre diverse tra di loro. Questo è il racconto di un lungo viaggio tra gli Spiriti d’Inverno.

• Almanacco CAI 2020 Storie orografiche

A cura di Ugo Scortegagna e degli operatori naturalistici culturali del CAI 5.00 €

E’ in libreria il diciannovesimo Almanacco del Comitato Scientifico Centrale del CAI. Un lavoro corale, realizzato da un gruppo di operatori naturalistici culturali del Comitato scientifico veneto friulano e giuliano. Il tema individuato e scelto per questo appuntamento è Storie orografiche: frammenti di cultura alpina.

• Castagne, spit e magnesite 2

Autore: Igor Napoli

Edizioni: Graph – Art 20.00 €

Seconda edizione aggiornata.

• La via perfetta

Autori: Daniele Nardi, Alessandra Carati

Editore: Einaudi 17.50 €

L’avventura di un uomo che, partendo dalla provincia di Latina, tra difficoltà e pregiudizi ha lasciato la propria firma nel mondo dell’alpinismo estremo. «Se non dovessi tornare dalla spedizione desidero che Alessandra continui a scrivere questo libro, perché voglio che il mondo conosca la mia storia».

• Il Cavallino Bianco

Autore: Ulrich Lardschneider

Editore: Athesia 25.00 €

All’inizio del XIX secolo Josef Anton Sanoner da Costa e 25 anni dopo suo nipote Johann Peter Lardschneider da Larciunëi de sëura di Selva di Val Gardena cercarono la fortuna avviando le loro locande a Ortisei. Avevano riconosciuto i segni del tempo, comprendendo che il futuro della Val Gardena si doveva cercare nel turismo, quel turismo che prese poi il via nel 1857 con la realizzazione della strada a pedaggio che da Ponte Gardena aprì la vallata al mondo. Con l’aiuto finanziario della giovane moglie, una ragazza di buona famiglia, figlia di un oste di Chiusa, Johann Peter Lardschneider acquistò infatti …

• I sogni non sono in discesa

Autore: Simone Moro

Editore: Rizzoli 22.00 €

La vita di Simone Moro è un potentissimo sogno verticale. È una vertigine scatenata da una passione assoluta, divorante. Quella passione che è la forza propulsiva indispensabile per realizzare grandi imprese, per andare oltre. Dopo diversi libri dedicati a singoli momenti ed esperienze – dalla tragedia dell’Annapurna alla storica conquista del Nanga Parbat in inverno, alle attività con l’elicottero –, Simone Moro, avendo appena superato il crinale dei 50 anni, sente ora l’esigenza di ripercorrere il proprio cammino di alpinista per coglierne l’evoluzione e soprattutto il senso profondo.

• L’Alpe Devero fra sogni e ricordi

Autori: Alberto Paleari, Mirella Tenderini

MonteRosa edizioni 14.90 €

Per molti un luogo del cuore, all’Alpe Devero, Alberto Paleari ha dedicato il romanzo “La Casa della Contessa” e Mirella Tenderini il memoir “Gli anni del Devero”. “La casa della Contessa” è ambientato tra le antiche case, le cime, gli alpeggi, la magia delle foreste di larici dell’Alpe Devero. In un’atmosfera sospesa tra sogno e realtà, l’autore ci racconta l’avventura di Oreste e Maria, accompagnati da alcuni personaggi che di questo angolo di Alpi hanno scritto la storia. Tra questi Mirella Tenderini, il cui memoir racconta gli anni in cui gestì insieme al marito, guida alpina, L.Tenderini il rifugio del CAI.

 

Commenta la notizia.