Eventi in quota: in una “carta” le regole da seguire

Una “carta” con le linee guida per gli eventi “da stadio” nelle nostre montagne che stadi non sono è stata varata il 20 dicembre 2019 dalla giunta provinciale di Trento. Il documento si è reso necessario alla luce dei numerosi spettacoli live e raduni che ogni anno si organizzano in quota, non di rado con effetti devastanti come è avvenuto l’estate scorsa con le jeep nel Primiero. Ne dà l’annuncio sabato 21 il Corriere del Trentino. A quanto si apprende le linee guida si ispirano a una “logica dialettica” tra le istanze in campo, ambientali da un lato, turistiche dall’altro. Sono linee che forniscono indicazioni di principio, precisa il vice presidente Mario Tonina, e non una rigida disciplina della materia. Meglio che niente, si dirà.

Due risultano i gruppi di lavoro che hanno prodotto il documento: uno in seno alla Fondazione Dolomiti Unesco per affrontare il tema dell’utilizzo dei mezzi motorizzati a fini ludico sportivi. Il secondo è stato invece attivato nell’ambito della Cabina di regia delle aree protette e dei ghiacciai, che ha approfondito il tema degli eventi musicali e culturali e sportivi sotto il profilo dell’impatto ambientale.

Come si ricorderà, fece discutere l’affollato e chiassoso concerto di Jovanotti ai duemila metri di Plan de Corones. Molti lo ritennero inconcepibile in quel contesto. Ora si apprende che “nel riconoscere la necessità economica e sociale e anche l’opportunità culturale della fruizione turistico ricreativa e sportiva in ambiente naturale, è necessario tenere presente che questa, in primis nelle aree protette ma più in generale in quell’ambiente montano meno antropizzato, debba orientarsi verso modelli centrati sulla cultura del rispetto e del silenzio, della lentezza e dell’autolimitazione, incoraggiando gli approcci contemplativi, meditativi e conoscitivi”. E’ lo scopo, salvo errori, per cui da tempo si battono inascoltate le associazioni ambientaliste. Che sia la volta buona? Bisognerà vedere quanti, fra gli operatori del turismo accetteranno di sottoscrivere la “carta” e di adeguarsi. (Ser)

 

Commenta la notizia.