Gli 8000 sono 22. Dimostrarlo è possibile

“E se gli Ottomila non fossero 14 ma 22?” è il titolo d’apertura giovedì 9 gennaio 2020 di Gogna blog e giustificata è la curiosità che subito traspare dai commenti, tutti sempre qualificati, di questo quotidiano appuntamento con l’alpinismo, l’ambiente e la cultura alpina. A porsi la domanda  è l’ingegnere torinese Luciano Ratto, presidente onorario del Club 4000, che firma il servizio assieme a Roberto Aruga e Roberto Mantovani. Ratto, tra i più qualificati esponenti di quella élite conosciuta come “minoranza arrampicante” torinese, sa di toccare nervi scoperti con queste ricerche che sconvolgono un universo alpinistico più che consolidato, granitico nelle sue certezze. “Da un secolo circa”, afferma categorico, “le montagne più alte del mondo, vale a dire le vette di ottomila metri più importanti, risultano quattordici. Ma questa convinzione non è sufficientemente suffragata”.

In Gogna Blog viene dunque riproposto in due puntate il Progetto 8000 ideato nel 2003 e ufficialmente presentato nel 2011 da Ratto, insieme con Aruga e Mantovani, all’Unione delle associazione alpinistiche (Uiaa) in vista di una certificazione mai arrivata. Lo scopo come si sarà capito è quello di definire una lista di vette di 8000 metri valutate secondo nuovi criteri. Ora la riproposta del progetto nel prestigioso sito di Gogna segna una tappa importante in queste ricerche che, per una serie di circostanze non chiarite, mancano di un auspicabile imprimatur del Club Alpino Italiano. Inutilmente Ratto riferisce di avere atteso una risposta a una sua richiesta di pubblicazione da parte della redazione della rivista ufficiale del Cai “Montagne 360”, mentre definisce “sprezzante” l’atteggiamento di Reinhold Messner al quale si era rivolto per conoscerne il parere. Non sarà perché alla luce di queste ricerche andrebbe ridimensionata l’importanza della collezione di 14 ottomila effettuata per primo da Reinhold? Ed è giustificato ritenere che a tal punto il Club Alpino Italiano possa finalmente prendere in considerazione questo progetto che non risulta avere precedenti? (Ser)

Le vette del Broad Peak d’infilata verso sud-est e, in apertura, le cime del Kangchenjunga (da Gogna Blog)

Per saperne di più:

https://www.gognablog.com/e-se-gli-ottomila-non-fossero-14-ma-22-1/

Commenta la notizia.