La ferrata? Si fa di notte

Nel luna park permanente delle nostre Alpi non solo le piste di sci vengono illuminate a giorno in Valtellina, in Val Gardena, a Madonna di Campiglio e altrove. A Varallo Sesia, in Piemonte, una frequentata via ferrata, l’atletica “Falconera”, da qualche notte viene illuminata alla perfezione. L’azienda che ha realizzato l’impianto – 550 metri di striscia led e 7 proiettori a supporto – assicura che è il primo del genere su una parete ferrata in Europa e forse nel mondo. E tutto fa pensare che non sarà neanche l’ultimo non appena si spargerà la voce. La ferrata del Falconera è nota agli appassionati perché presenta un percorso molto tecnico. Con i suoi 400 metri di fune consente di superare anche alcuni tratti strapiombanti. Adrenalina assicurata, dunque. Ma alla luce dei led dicono che sia tutta un’altra cosa. La fantasia dei realizzatori sembra comunque inesauribile. Una campanella, posta all’interno di una cengia poco prima del “ponte tibetano”, va suonata quando si raggiunge questo punto: sta a significare che la parte più impegnativa e tecnica è stata superata. Venghino venghino siori e siore sulla ferrata più pazza del mondo...(Ser)

One thought on “La ferrata? Si fa di notte

Commenta la notizia.