“Vertikal trail” inseguendo l’Uomo con le ali

Anche di Lassù Oliviero Bellinzani, indimenticabile “uomo con le ali”, si manifesta come un impeccabile trascinatore. Oliviero, con l’unica gamba rimastagli dopo un incidente, era diventato a modo suo un indomabile specialista nelle competizioni estreme, e giustamente viene ricordato nell’ambito dell’appassionante “Vertikal Trail Sass de Fer” che sabato 18 aprile a Laveno, sulla riva orientale del Lago Maggiore, viene organizzato da ASD 100% Anima Trail con la collaborazione delle Funivie Lago Maggiore, dell’Hotel de Charme e del Comune di Laveno Mombello, mentre Vibram si conferma anche quest’anno Sponsor Ufficiale. L’evento – patrocinato da ASC (Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I.) e sostenuto da Varese Sport Commission, fa parte anche del Grand Prix delle montagne varesine,  circuito di corsa in montagna e “vertikal” delle Prealpi Varesine.

Le iscrizioni sono aperte, i pettorali disponibili sono 200 e, nel caso andassero esauriti prima della scadenza, le iscrizioni vengono chiuse al fine di garantire la sicurezza e il regolare svolgimento della gara. Occorre dunque affrettarsi. Iscrizione sul sito della gara (www.vertikalsassdefer.com).

La gara è, come si è detto, un’occasione per ricordare la figura di Oliviero Bellinzani, esempio di tenacia e ottimismo e ammirevole motivo di sprone per chi come lui è costretto ad affrontare la vita con gravi handicap fisici. Così l’organizzazione del “Vertikal Trail Sass de Fer” da tre anni assegna il Premio “L’Uomo con le Ali” in memoria di questo runner e alpinista valcuviano che conquistò 1131 vette lottando con l’alpe e con il suo handicap. Il Premio va a chi, nel corso dell’ultimo anno, si è distinto divulgando un messaggio positivo nel mondo della disabilità attraverso lo sport outdoor. Una scelta importante per mantenere alta la memoria di un uomo esemplare, più che mai convinto che “i limiti sono prima nella mente, poi nel corpo”.

A battersi lungo il sentiero per la vittoria del Premio “L’Uomo con le Ali” è assicurata la presenza delle Gemelle del Trail, vale a dire la bella e tenace Andreea Lozinca vincitrice della scorsa edizione, che, con la sua amputazione trans-tibiale, ha aperto la strada alla categoria ‘femminile’, accompagnata dall’amica ‘normodotata’ Anita Zanatta. Ci saranno i ragazzi del Team3Gambe – Loris Miloni, Massimo Coda e Constantin Bostan – capitanati da Moreno Pesce detto ‘Fish’ e tornerà anche il mitico Francis Desandré  del progetto “Gamba in spalla”. Per l’occasione nascerà il gruppo “Team3GambeInSpalla” che promette già grandi cose. L’intera competizione sarà concentrata nei quattro chilometri di salita tostissima che portano dalla riva del Lago Maggiore fino alla vetta del Sasso del Ferro, con un dislivello positivo di 900 metri. (Ser)

Commenta la notizia.