Grandi pulizie con le “No plastic girls”

“Sei amiche contro la sporcizia mostruosa” titolava il Corriere delle Alpi del 23 febbraio 2020. In una foto che qui riproduciamo le “noplasticgirls” posano allegre e contente con secchi ricolmi di spazzatura seminata dai turisti cafoni lungo i sentieri del Bellunese. “Da quando abbiamo visto che il livello dell’abbandono dei rifiuti si è alzato sempre più in quota abbiamo iniziato a intervenire, incapaci di girare lo sguardo”, spiegano le ragazze quasi giustificandosi. “Siamo in sei, ma non rappresentiamo un numero chiuso e siamo aperte a nuove adesioni”, sottolineano le sei “puliziotte” spesso affiancate dagli ecovolontari feltrini che salvano i rospi. Le “ragazze” si sono mosse in molte zone come Valdobbiadene, Segusino, Quero-Vas e Montebelluna. Una precisazione. “Non siamo contro la plastica”, dicono in coro, “ma contro l’abuso e l’abbandono scellerato”. Infine lanciano un appello ai colossi delle sigarette perché invitino esplicitamente nei pacchetti a non gettare a terra i mozziconi. Un altro segno, a lungo indelebile, di una maleducazione purtroppo diffusa. (Ser)

Commenta la notizia.