Online in 1200 voci i segreti di Ötzi

In questi giorni di chiusura obbligata dall’emergenza sanitaria, il Museo archeologico dell’Alto Adige rende accessibile a tutti l’Iceman Database, ossia l’enciclopedia virtuale sulla Mummia di Similaun. La raccolta di documenti e informazioni, con precisi riferimenti bibliografici, può essere visitata all’indirizzo www.iceman.it/database. “L’Iceman Database”, spiega la direttrice Angelika Fleckinger, “è allo stesso tempo un’opera di consultazione per esperti e una risposta all’esteso bisogno informativo che si manifesta ormai a livello mondiale”. Le 1200 voci costituiscono un patrimonio costruito in quasi un trentennio di ricerca, iniziata con il ritrovamento in Val Senales della mummia il 19 settembre 1991. Naturalmente il lavoro non è concluso: la ricerca su Ötzi procede continuamente. Esposto al pubblico dal 1998, Ötzi è stato anche uno straordinario catalizzatore per il turismo culturale a Bolzano. In apertura una riproduzione di Ötzi esposta nel Museo archeologico dell’Alto Adige, Bolzano (Foto dpi-com/Museo archeologico dell’Alto Adige)

Commenta la notizia.