Pellegrinaggi. Benvenuti nella Lombardia igienizzata

Il tratto italiano della Via Francigena è stato candidato a Patrimonio Unesco. Un buon motivo perché le Province di Pavia e Lodi mettano in campo forze e fondi e quant’altro è stato annunciato prima dell’emergenza coronavirus. Lo scopo era, e si spera che lo sia ancora, di incentivare i piccoli comuni interessati dal tragitto a realizzare ostelli e bed&breakfast per i pellegrini. Si tratta anche di una buona occasione per rilanciare un turismo più che sostenibile in questa regione tanto colpita dall’epidemia ma piena di voglia di risorgere ora che piano piano fa di tutto per igienizzarsi dopo lunghe sofferenze. Tanto più che, finita l’emergenza, potrebbero essere in molti che l’hanno scampata a mettersi in cammino per sciogliere un voto.

In Lombardia la Francigena si snoda per oltre 120 km, in 6 tappe che toccano per l’85% la provincia di Pavia, da Palestro, Robbio, Mortara, Tromello, Garlasco, Gropello Cairoli, Pavia, Belgioioso, Santa Cristina e Bissone, Chignolo Po, per sconfinare nel Lodigiano, a Lambrinia, Orio Litta fino a Corte Sant’Andrea, dove è previsto l’imbarco dei pellegrini che vogliono proseguire il cammino oltre il Po. Da Canterbury a Roma, la Francigena comporta 1.800 chilometri di cammino, in 79 tappe, attraverso Italia, Svizzera, Francia e Inghilterra. Nel 2019 oltre 50 mila persone risulta che abbiano percorso la Francigena lombarda: logico che questo percorso vada considerato un possibile, utile volano per il turismo definito “lento”. A quanto si apprende dal sito dell’organizzazione Movimento Lento, la proposta di lavorare insieme per ripensare, riprogettare questo tipo di turismo è stata accolta da molte realtà: associazioni, guide, operatori dell’accoglienza, tour operator, funzionari degli enti locali, e soprattutto moltissime persone appassionate avrebbero già aderito al gruppo Facebook “Io Cammino in Italia”, che oggi conta quasi 10.000 membri (Ser)

Su viestoriche.net tutti i particolari della Via Francigena in Lombardia.

Commenta la notizia.