In vetta con le ceneri

Domenica 5 luglio i Ragni di Lecco sono saliti sulla cima simbolo delle montagne del Masino Bregaglia per spargere le ceneri di Matteo Bernasconi scomparso il 12 maggio sotto una valanga mentre faceva scialpinismo. “Accolti da due meravigliose giornate nelle quali le montagne del Masino sembravano partecipare alla nostra emozione, presentandosi al meglio nella loro selvaggia bellezza”, è spiegato in un comunicato diramato da Serafino Ripamonti, “ siamo saliti al rifugio Gianetti, dove tanti dei nostri soci hanno pernottato, e da lì, domenica mattina, abbiamo raggiunto la cima del Pizzo Badile, per spargere le ceneri del Berna.

“È stato un piacere e un onore condividere con lui anche questa scalata, ed è stato ancora più bello farlo nel modo che a lui piaceva: in allegria, con un bel gruppo di amici uniti dalla stessa passione. Lo abbiamo salutato lì, su una delle montagne che lui più amava e che ha significato tanto nella storia dei Ragni, ma siamo certi che lo ritroveremo sempre legato alla nostra corda, sulle vette più belle e difficili del mondo”. Nella foto di apertura (archivio dei Ragni) un aspetto della cerimonia.

Matteo Bernasconi

Commenta la notizia.