Rifugi. Nuove armonie tra cielo e terra

Portare la musica in montagna e la montagna nella musica contribuendo ad arricchire entrambe di emozioni e valori inediti: un ammirevole impegno per Elena Cosmo, violinista diplomata in Conservatorio che ha scelto di vivere a Pasturo, in Valsassina, all’ombra del Grignone, alternando la musica alla gestione di rifugi. Un’occasione imperdibile per ascoltarla è offerta dall’evento battezzato “Armonie tra cielo e terra” ospitato in due storiche “capanne” lombarde, l’Elisa e la Omio. Si comincia domenica 30 agosto al rifugio Elisa, 1515m, di proprietà del Cai Grigne, Sezione Mandello del Lario, sito in Alta Val Meria, ai piedi del Sasso Cavallo e del Sasso dei Carbonari, versante Occidentale della Grigna Settentrionale, raggiungibile in 3 ore da Rongio (http://www.caigrigne.it/wordpress/rifugi/rifugio-elisa/).

Il programma prevede alle ore 14 un concerto con un quartetto d’archi, di cui Elena fa parte, preceduto alle 12 dalla colazione. Il concerto viene replicato sabato 5 settembre al rifugio Omio in Val Masino (2100 metri, raggiungibile in un paio d’ore abbondanti) con un ottetto d’archi che si esibisce alle ore 15 preceduto dalla colazione alle ore 12 come risulta dalla locandina qui pubblicata.

Nella duplice veste di musicista dotata di un notevole eclettismo e di rifugista, Elena non nasconde l’impegno di portare un pubblico eterogeneo ma via via più appassionato ad apprezzare – insieme – il silenzio dei grandi spazi incontaminati, i suoni del bosco e della natura e i capolavori dei grandi maestri della musica.

Particolare da segnalare. Nella conduzione del rifugio Omio costruito nel 1937 dalla Società Escursionisti Milanesi, Elena è affiancata dai colleghi Alberto e Stefano: insieme hanno costituito la società TriSass. Come siano arrivati a una scelta tanto impegnativa è possibile apprenderlo nel podcast di “Fatti di montagna” (https://fattidimontagna.it/elena-alberto-e-stefano-il-sogno-del-rifugio/), in una testimonianza raccolta da Luca Serenthà.

Certo, non poteva esserci stagione più difficile e complicata dell’estate 2020 per partire con progetti tanto impegnativi. Ma i tre amici non si sono fatti scoraggiare e stanno raccogliendo meritati apprezzamenti per l’accoglienza e la cucina. Ai quali stanno per aggiungersi quelli per l’annunciato intermezzo musicale. Assolutamente da non perdere.

Il rifugio Elisa nelle Grigne.

Prenotazioni

Rifugio Elisa +393669791655 – rifugioelisa1515@gmail.com

Rifugio Omio +390342640020 – info@rifugioomio.it

Il rifugio Omio in Val Masino.