Ferrero guida la cordata nella culla del Cai

Nuovi traguardi si annunciano per il Club Alpino Italiano a Torino, culla dell’associazione fondata al Castello del Valentino il 23 ottobre 1863. Roberto Ferrero, dottore commercialista, dopo tre mandati è stato di nuovo chiamato al vertice della storica Sezione di Torino formata da oltre 4000 soci con 9 sottosezioni e gruppi, 5 scuole, un coro alpino, il prestigioso Museo Nazionale della Montagna e un cospicuo patrimonio di rifugi e bivacchi situati in Piemonte e Valle d’Aosta.

“Non si tratta di un casuale recupero”, si legge in una comunicazione, “ma di un rilancio di un socio profondamente legato alla Sezione e alle sue dinamiche interne ed esterne nonché al mondo cittadino”. Ferrero ha fatto anche parte del Collegio nazionale dei revisori dei conti.


Via Barbaroux è sede degli uffici amministrativi del Cai Torino mentre la sede sociale è oggi al Monte dei Cappuccini. In apertura il presidente Roberto Ferrero richiamato in servizio dopo tre mandati.

Rinnovata “dopo un serrato confronto” risulta la cordata dei consiglieri tra i quali figura l’architetto Aldo Audisio, a lungo direttore del Museo Nazionale della Montagna. “Importanti traguardi” attendono la compagine: rafforzamento delle attività e delle scuole, nuove scelte per la valorizzazione dei rifugi, rivalutazione del ruolo e dell’assetto del Museomontagna, un maggiore avvicinamento diretto degli Enti pubblici e delle Istituzioni nella vita sezionale. 

“Sono scelte”, si legge ancora, “di cui la Sezione di Torino ha bisogno e che intende attuare innovando, nel segno della continuità e identità, ‘a Torino dal 1863’”. Sede sociale al Monte dei Cappuccini, uffici amministrativi in via Barbaroux, il sodalizio sembra più che mai intenzionato a far valere il suo prestigio di più antica sezione del Club Alpino Italiano. 

Tutto lo staff del Cai Torino

Il nuovo Consiglio del Cai Torino risulta così composto: Presidente Roberto Ferrero. Vice Presidenti Nabil Assi, Roberto Miletto. Consiglieri Aldo Audisio, Andrea Bianco, Marco Bongiovanni, Andrea Bosio, Riccardo Brunati, Guido Croci, Chiara Curto, Tiziana Ferrari, Luigi Lombardi, Osvaldo Marengo, Luca Masiero, Maria Molino, Mauro Raymondi, Giuseppe Serrao, Marco Tinivella, Paolo Vezzaro. Revisori dei conti Foscara Bianchi, Alberto Cerruti, Enrico Fornelli. Delegati all’Assemblea Nazionale Nabil Assi, Aldo Audisio, Marco Battain, Roberto Ferrero (di diritto), Ornella Giordana, Marco Lavezzo, Osvaldo Marengo, Roberto Miletto, Marco Tinivella.

Commenta la notizia.