Itinerari ad anello. Nella Majella, tra le grotte dei pastori

Diversi sentieri pastorali per raggiungere le grotte della Majella purtroppo rischiano di scomparire per colpa delle frane, della vegetazione invasiva, del dissesto idrogeologico. Luciano Pellegrini offre l’occasione di scoprire questo instimabile patrimonio guidandoci lungo uno splendido anello escursionistico nella valle dell’Avella. L’itinerario parte e arriva a Balzolo di Piedimonte in quel di Chieti, la città dove vive l’autore. 

E’ possibile scaricare dal sito Fatti di Montagna la descrizione del percorso suggerito da Pellegrini in formato pdf e conservarla. Questo non è certo il momento di percorrere l’itinerario anche perché, purtroppo, Chieti con la sua provincia è fra le tante che si trovano in zona rossa. Per giunta è già finito il magico foliage autunnale di cui l’autore racconta estasiato. Tuttavia gli utili ragguagli forniti verranno buoni quando finalmente i prati torneranno a fiorire. 

Sono con questo 18 gli “anelli d’autore” pubblicati nel sito curato da Luca Serenthà con alcune importanti partnerhip tra le quali mountcity.it. Queste escursioni ad anello consentono di scoprire nuovi territori in compagnia di guide d’eccezione. E sono tutte da leggere, scaricare e soprattutto… camminare! 

Hanno firmato finora gli itinerari ad anello per Fatti di Montagna: 1# Paolo Paci; 2# Alberto Paleari, 3# Alessandro Gogna, 4# Enrico Camanni, 5# Franco Michieli e Davide Sapienza, 6# Luigi Casanova, 7# Sara Loffredi, 8# Maria Anna Bertolino,  9# Paolo Cognetti, 10# Albano Marcarini, 11# Livio Sposito, 12# Denis Perilli, 13#Francesco Prinetti, 14# Luciano Pellegrini, 15# Giuseppe Popi Miotti, 16# Vanda Bonardo 17# Simonetta Radice. La serie continua e vale per tutti i lettori l’invito di Fatti di Montagna a proporre “anelli” originali che possano interessare gli escursionisti a piedi o in bici.

Una veduta della Majella. In apertura una grotta che offrì anticamente rifugio ai pastori (ph. L. Pellegrini)

Commenta la notizia.