“Cortomontagna” 2020, i film vincitori

Gli appuntamenti che appassionano non si fermano di fronte alle avversità. Il concorso “Cortomontagna”, giunto alla sesta edizione, è fra questi. Pur dovendo ricorrere alle piattaforme telematiche per incontrarsi e lavorare, la giuria del concorso, presieduta dal direttore della fotografia Dante Spinotti e composta da Annalisa Bonfiglioli, Lorenzo Codelli, Federico Gallo, Livio Jacob, Sara Martin e Gabriele Moser, ha espresso il verdetto e individuato, fra i tantissimi film in gara, i vincitori per il 2020 (premiati sabato 5 dicembre in diretta facebook): “Zeppelin Skiing” di Stefan Ager, “Edda De Crignis” di Marco Singh, “Life Evolution Ecology – Genesys” di Antonio Pesce. Ricevono invece una segnalazione speciale di merito “Francesca” di Lisa Battocchio, “Nature Without Borders” di Tadej Gorzeti e “Gli Abeti di Nord Est. La Tempesta Vaia” degli studenti dell’IPSS “Bartolomeo Montagna” di Vicenza, con collaborazioni esterne, coordinati da Annalisa Scapin e Alberto Rigno.

Legati dall’ampio tema della rappresentazione della montagna, i cortometraggi raccontano vite vissute, luoghi incantati, avversità e grandi emozioni che l’ambiente montano sa offrire. Nessun vincolo narrativo (ammessi a partecipare i documentari, i film di animazione e le fiction), nessuna restrizione imposta ai concorrenti, nessun vincolo geografico se non la durata massima di 15 minuti, il tempo necessario per poter raccontare una storia, sia essa piccola e intima oppure focalizzata su grandi temi universali.

Affiancato al premio letterario Leggimontagna giunto alla diciottesima edizione, il progetto “Cortomontagna” cresce, si rafforza e si consolida anno dopo anno grazie anche alla collaborazione con TrentoFilmfestival, National Geographic e la Cineteca del Friuli. Accanto al concorso infatti, diverse sono le iniziative volte alla conoscenza e all’approfondimento del linguaggio audiovisivo. 

Quest’anno (il 3 e 4 dicembre in diretta facebook) la “Scuola di Film” – che ha visto nelle scorse edizioni la partecipazione di importanti professionisti nell’ambito del cinema tra cui Trudie Styler, Alberto Sironi, Alberto Fasulo, Bianca Nappi, Marco Pettenello, Claudio Cuppellini, Alberto Nerazzini, Nicola Skert, Paolo Cognetti, Matteo Oleotto, Federico Poillucci – propone due importanti appuntamenti: il primo con Carlo Tolazzi e Federico Gallo che presentano il loro cortometraggio “Geologia e Geniologia”, un dialogo immaginario fra il geologo Michele Gortani e Leonardo Da Vinci; il secondo con il regista statunitense Deon Taylor e Dante Spinotti in collegamento dalla California. La forza della montagna e la potenza delle immagini, questo è il valore di “Cortomontagna” che non si ferma, neppure in questo strano tempo.  

Sara Martin

“Cortomontagna” è organizzato dall’ASCA, Associazione delle Sezioni del CAI di Carnia – Canal del Ferro – Val Canale – APS, in collaborazione con l’UTI della Carnia, il Consorzio BIM Tagliamento, con il contributo e la partnership di prestigiosi Enti e Istituzioni. Nella foto di apertura un’immagine di “Zeppelin Skiing” di Stefan Ager, uno dei film premiati dalla giuria.

Commenta la notizia.