“Selvatica”, la natura oltre il lockdown

Nonostante la chiusura al pubblico dell’ottava edizione di “Selvatica – Arte e Natura in Festival” in seguito alle misure previste dal Dpcm del 3 novembre 2020, la rassegna diventa accessibile a tutti e riapre online con un tour virtuale delle mostre. Nelle scorse settimane il pubblico di “Selvatica” è stato coinvolto attraverso un aggiornamento quotidiano del sito internet e delle pagine social del Festival – Facebook, Instagram e YouTube – con contenuti video, immagini, interviste e storie che hanno raccontano il lavoro degli artisti presenti in mostra.

Fino alla chiusura del Festival il 10 gennaio, viene ora aggiunta una nuova modalità di fruizione di questa ottava edizione, grazie alla visita virtuale delle mostre allestite nei tre palazzi che compongono il Polo Culturale di Biella Piazzo – Palazzo Ferrero, Palazzo Gromo Losa e Palazzo La Marmora. 

Jürgen Lingl, “Barbagianni”. Legno di abete, 2019. In apertura “Paradiso perduto”.

I visitatori, collegandosi al sito https://www.selvaticafestival.net/2020/ possono ammirare virtualmente le opere degli artisti in mostra come le sculture lignee di Jürgen Lingl, i lavori sulla flora tropicale della pittrice botanica Margherita Leoni, le sculture di Luciano Mello Witkowski Pinto, gli Alberi Monumentali Italiani incisi all’acquaforte da Federica Galli, gli acquerelli e i disegni botanici realizzati nell’Ottocento dalle sorelle Emilia e Filippina La Marmora e le opere dei giorni nostri di Angela Petrini e Maria Lombardi. Ma anche gli incredibili scatti del concorso fotografico “Glanzlichter”, il progetto fotografico “Habitat” di Marco Gaiotti e l’esposizione scientifica a cura dei naturalisti Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli dedicata alle strategie di sopravvivenza d’insetti, anfibi e rettili. 

Inoltre, “Selvatica” offre l’occasione alle scuole primarie e secondarie di primo grado di conoscere gli animali della mostra “Predatori del microcosmo. La corsa agli armamenti di ragni, insetti, anfibi e rettili” con una lezione online gratuita di 90 minuti condotta da Clorofilla Soc. Coop. e WWF Oasi e Aree Protette Piemontesi.

Il Festival, progettato da Palazzo Gromo Losa Srl, ideato da E20Progetti e da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, ha sede nella cornice storica di Biella Piazzo e unisce artisti, fotografi, creativi e ricercatori in un insieme di proposte che coniugano mostre di pittura, fotografia, scultura, incontri e conferenze. Tema è la natura e i diversi modi di rappresentarla. Per informazioni

Palazzo Gromo Losa Srl – c/o Fondazione Cassa di Risparmio di Biella .Via Garibaldi 17 – 13900 Biella – http://www.selvaticafestival.net – info@selvaticafestival.net

Commenta la notizia.