Ghiacciai. La campagna “green” di Farinetti

La catena Eataly fondata da Oscar Farinetti dopo avere conquistato le piazze di Milano, Genova, Bologna e Torino con i suoi “concept store” occupò nel 2015 Punta Helbronner nel cuore del Monte Bianco, ai 3500 metri di Punta Helbronner sul confine tra Italia e Francia, raggiungibile con i nuovissimi impianti funiviari. Lassù venne realizzata, oltre al ristorante belvedere di Eataly, una terrazza panoramica circolare di 14 metri di diametro, “per regalare ai turisti”, come spiegava un comunicato di Funivie del Monte Bianco, “una straordinaria vista a 360 gradi sulla vetta del Bianco (4810 m slm), sul Dente del Gigante, Grandes Jorasses e sulla Vallée Blanche”.

L’edificio del “Green Pea” (verde pisello) di Torino definito Green Retail Park.

Farinetti e la montagna hanno continuato a incrociare i loro destini e in questi giorni rispunta un’apprezzabile vocazione montanara-ambientale dell’imprenditore. Vocazione che si concretizza a Torino, nei pressi del Lingotto, nel neonato “Green Pea” (Verde pisello), una struttura in acciaio e legno montati a secco dedicata al tema del rispetto per l’ambiente.

Al secondo piano dell’edificio dove ogni proposta commerciale – dalle auto ai vestiti, dall’energia ai mobili – è da ritenersi ecologica, riciclabile, rispettosa dell’ambiente raccogliendo la sfida green lanciata dalla nuova scommessa imprenditoriale farinettiana, Skyway Monte Bianco e Forte di Bard danno vita a una “narrativa” per sensibilizzare il pubblico sui cambiamenti climatici che coinvolgono le aree glaciali.

Il Forte di Bard.

“Save The Glacier” è il nome dell’iniziativa destinata a compiere azioni sostenibili e rispettose dell’ambiente e dell’uomo. A sostegno delle finalità del progetto, le due principali realtà turistiche della Valle d’Aosta si presentano riunite con un’azione di comunicazione all’interno di “Green Pea”, definito il primo Green Retail Park al mondo dedicato al tema del rispetto per l’ambiente. 

Si tratta in tal caso di una vetrina per il lancio di una serie di attività a sostegno della tutela dei ghiacciai. Sono previste, tra le altre, iniziative di co-marketing per portare i visitatori di “Green Pea” alla scoperta del Forte di Bard e all’esplorazione degli orizzonti panoramici sul massiccio del Monte Bianco, ovviamente offerti da Skyway. “Un’operazione di comunicazione che avrà avrà la durata di un anno”, precisano gli organizzatori. (Ser)