Cultura e civiltà. Varato il premio dedicato a Mazzotti

Il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” invita le case editrici a partecipare alla XXXIX edizione con libri dedicati alle terre alte editi tra il 1° gennaio 2019 e il 30 aprile 2021. Il termine di partecipazione è il 10 maggio 2021. Il concorso quest’anno si concentra su libri che abbiano come focus la montagna, la sua cultura e la sua civiltà, riprendendo una delle grandi passioni del proprio ispiratore. Quello per la montagna, fu per Giuseppe Mazzotti (Treviso, 1907 – 1981) un amore precoce, appassionato e lungo una vita. Mazzotti lo visse in prima persona, da alpinista cittadino ma sempre pronto ad andar per monti. Come scrittore, colto e pungente. E infine come divulgatore e promotore della tutela dell’ambiente alpino. In questo fu sicuramente uno dei primi, e senza dubbio tra i più ferventi.

Oltre a “Montagna: cultura e civiltà”, il bando contempla anche le sezioni “Esplorazione – viaggi” e “Finestra sulle Venezie, per opere riguardanti aspetti della civiltà, della cultura territoriale ed ambientale del mondo veneto”. Ognuna delle tre sezioni avrà un vincitore (a cui spetterà il premio di duemila euro) e la selezione spetterà alla Giuria del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, composta da Margherita Azzi Visentini, Salvatore Giannella, Alessandro Giorgetta, Domenico Luciani, Alessandro Vanoli, ai quali si aggiungono quest’anno Benedetta Castiglioni, professore associato di Geografia al Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità dell’Università degli Studi di Padova e impegnata da un ventennio nella ricerca sulle relazioni tra paesaggio e società, e Paola Gigliotti, docente di Sport dell’ambiente all’Università di Perugia e medico di gara delle maggiori competizioni nazionali ed internazionali estive e invernali di sport di montagna che si svolgono nel territorio dell’Alta Pusteria. L’annuncio delle opere vincitrici e di quelle eventualmente segnalate avverrà a metà ottobre.

È aperta anche la partecipazione al Premio Giuseppe Mazzotti Juniores, riservato agli studenti degli istituti superiori di tutta Italia: fino al 30 aprile 2021 si può concorrere presentando un elaborato scritto o un video. L’invito per la XIV edizione è riflettere sull’esplorazione “che si rinnova in ogni piccola scoperta, affacciandosi ad angoli nascosti del proprio territorio, approdando ad un luogo solitario dove nessuno arriva e dove il cuore batte forte per le piccole meraviglie che si rivelano ai nostri occhi”.

I bandi di entrambi i concorsi sono scaricabili dal sito www.premiomazzotti.it.

Commenta la notizia.