Sofia infortunata batte tutti su Twitter

“Abbiamo voluto continuare a guardare avanti fiduciosi del futuro, perché il futuro non aspetta” ha detto Alessandro Benetton, presidente della Fondazione Cortina 2021, intervenendo domenica 7 febbraio alla cerimonia d’apertura dei Mondiali di sci alpino che vedono in gara nella “regina delle Dolomiti” 600 atleti di 70 nazioni. Ottimismo giustificato? La buona notizia è che, sfumati i proventi per la vendita dei biglietti in mancanza di pubblico per le note ragioni sanitarie, gli organizzatori recupereranno una cinquantina di milioni grazie a Regione Veneto, Provincia di Belluno, Comune di Cortina, Fisi e impiantisti del territorio.  

“Cortina d’Ampezzo salva il giro d’affari di 50 milioni”, titolava infatti domenica Il Sole-24 Ore. Quanto alla Fondazione Cortina 2021 si apprende che ha raccolto circa 12 milioni dai partner. Successo assicurato insomma per l’evento mondiale. E il pubblico, sia pure da remoto, non manca. Grazie a un’app è possibile vivere l’emozione di discese, salti, slalom. Il download è gratuito. 

Il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina alla cerimonia inaugurale dei Mondiali di sci alpino.

Una delle cose che si può fare con l’app di Cortina 2021, sviluppata da Iquii (Official digital provider di Fondazione Cortina), è ascoltare in diretta le cronache dalle piste. Ma l’ottimismo che circola sulle piste di Cortina è anche legato a una realtà che riguarda i social dove gli sport invernali sono sempre più importanti. Un eccellente segnale anche in vista della riapertura degli impianti che si spera imminente. 

Particolare importante. Dai dati elaborati per Il Sole-24 Ore dall’Osservatorio digitale diretto da Sandro Giorgetti emerge che a dare un valore aggiunto (anche economico) sono soprattutto le donne che dominano le classifiche per follower, engagement e singoli social. Su Facebook + Instagram +Twitter a quanto si apprende dall’informatissimo Sole-24 Ore di domenica, il primo posto spetta a Dorothea Wierer, campionessa di biathlon, per numero di follower ed engagement complessivo (la somma dei commenti like e condivisioni in tutti i social) seguita da Sofia Goggia e Federica Brignone. Biathlon insomma batte sci di discesa. Chi lo avrebbe mai detto? Lo conferma una tabella sul giornale di Confindustria riguardante gli atleti più attivi sui social (fonte: Elaborazione Osservatorio Digitale su dati SemRus e Fisi) da cui per l’appunto risulta che ai primi tre posti sono nell’ordine la Wierer (925.974 follower), la Goggia (471.260) e la Brignone (287.186). Seguono due uomini rimasti giù dal podio: Christoph Innerhofer (255.729) e Dominik Paris (231.310). 

Va aggiunto, per chi ne capisce di queste valutazioni, che il miglior tasso medio di interazione su ogni singolo post su Facebook è di Marta Bassino mentre su Instagram è di Martina Peterlini. E’ Sofia Goggia infine che spadroneggia su Twitter in tutte le classifiche. Magra consolazione per lei. Infortunata, Sofia risulta purtroppo la grande assente dei Mondiali ai quali si deve accontentare di partecipare in veste di Ambassador. (Ser)

In gara fino al 21 febbraio 2021 sono a Cortina 600 atleti di 70 nazioni.

Commenta la notizia.