Volti della metropoli. Milano premia Laura Posani

Nel corso di una simpatica cerimonia officiata il 23 settembre a Palazzo Reale da Alessandro Cecchi Paone, il premio dei Pugliesi a Milano “Volti della metropoli” riservato a sette personaggi “intrisi di milanesità” è andato anche a Laura Posani, medico e alpinista della Società Escursionisti Milanesi.

Leggi tutto

Solidarietà alpina. Eroismi alla luce della fotocellula

E’ andata in scena sabato 19 settembre a Pinzolo (TN) la 49° edizione del Pemio internazionale per la solidarietà alpina, con la cerimonia al Paladolomiti e la consegna della Targa a Teresina Monegatti Casanova, di Pejo, ovvero la “Signora” del rifugio Mantova al Viòz, a quota 3.535 metri, eletta a simbolo dei rifugisti delle Alpi e di tutte le terre alte del mondo. Premiati anche i soccorritori di Pinzolo e Madonna di Campiglio per un complesso salvataggio al Crozzon di Brenta nel cuore della notte.

Leggi tutto

Cervino senza Scala Jordan

Le Guide del Cervino informano che a causa di alcune scariche di sassi sulla normale italiana al Cervino, la scala Jordan, posta sulla cresta del Leone, a pochi metri dalla vetta della Gran Becca, non è per il momento praticabile. Per accedere comunque alla vetta del Cervino, le guide hanno attrezzato una via alla sinistra della stessa scala Jordan, zona che non è interessata dai distacchi.

Leggi tutto

Letture. Gogna racconta il “maestro” Bonatti

E’ stata dedicata a Walter Bonatti la seconda uscita della collana I Grandi Alpinisti, in esclusiva con il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport (9,90 euro il prezzo di copertina più il quotidiano). Autore del volume è il grande alpinista e scrittore Alessandro Gogna che di Bonatti si proclama allievo “pur non essendo mai andato a lezione da Walter”.

Leggi tutto

Letture. Torna sugli scaffali il capolavoro di Diemberger

La riedizione di “Tra zero e ottomila”(apparso per la prima volta nel 1970 per Zanichelli), nono titolo della collana ”Stelle alpine” di Ulrico Hoepli Editore diretta da Marco Albino Ferrari, è uno dei migliori regali che l’editoria di montagna, risvegliatasi dal lockdown, abbia fatto agli appassionati.

Leggi tutto

Processo al K2: analisi di un libro

A riannodare alcuni aspetti della tormentata conquista al K2 nel 1954 è questa volta lo studente di letteratura italiana Franco Gasparini in una tesi di laurea discussa nel 2019 all’Università di Friburgo che si basa sul libro di Walter Bonatti, più volte ripubblicato, sulla sua “verità”.

Leggi tutto

Comici-Dimai in 46’30”, record imbattibile?

Che cosa lo affascina del free solo in velocità?, è stato chiesto al recordman svizzero Dani Arnold. “Quando non c’è una corda”, ha risposto, “quando non sono appeso a un’imbracatura, tutto mi riesce facilmente. Mi sento libero. E questa è una sensazione estremamente intensa, bellissima. L’arrampicata nella sua forma più pura…”.

Leggi tutto

Ossola. Otto tiri “per non dimenticare”

Nuova via di scalata a punta Laugera lungo la catena spartiacque tra la valle Anzasca e la valle Antrona, un tempo percorsa dai contrabbandieri. Il luogo, nell’Ossola, è tra i più remoti e appartati delle Alpi. A tracciarla il 20 agosto sono stati Paolo Stoppini di Vanzone, Fabrizio Manoni di Ornavasso e Simone Antonietti di Baceno.

Leggi tutto

Leggende dell’arrampicata. Messner premia Mariacher

Heinz Mariacher, leggenda dell’arrampicata sportiva e oggi manager di un’azienda leader nella produzione di calzature per la montagna e le attività outdoor, ha ricevuto a Castel Firmiano di Bolzano il Premio Paul Preuss 2020. A consegnare il riconoscimento sono stati Reinhold Messner e il Presidente onorario della International Paul Preuss Society, Georg Bachler.

Leggi tutto

Lacedelli e gli appunti ritrovati

Gli appunti qui pubblicati sono stati vergati a mano con grande cura durante un’intervista fatta da Dino Buzzati a Lino Lacedelli, uno dei due uomini saliti per primi in vetta al K2 nel 1954 (l’altro fu come noto Achille Compagnoni). Sono testimonianze di un giornalismo irripetibile, accurato e denso di minuti particolari…

Leggi tutto

Il triste destino delle montagne

L’alpinismo è finito, il mondo va a rotoli. Se queste sono le opinioni che Reinhold Messner continua a dispensarci, non ci resta che piangere. Solo un segno di vecchiaia? Stupire noi comuni mortali è la sua principale vocazione. Come fa sul Gazzettino del 28 luglio, quando afferma perentoriamente di non amare la montagna (“non amo la montagna, amo la mia donna, amo i miei bambini ma non la montagna: è la base per le mie esperienze”). Chi lo avrebbe mai sospettato tanto disamore?

Leggi tutto

Monte Rosa. Rivive lo storico “nido delle aquile”

Si sono aperti a Macugnaga i lavori di ristrutturazione dello storico Rifugio “Eugenio Sella” ubicato ai 3150 metri del Nuovo Weissthor, dirimpettaio dell’imponente parete Est del Monte Rosa. La Sezione Cai Macugnaga, oggi proprietaria del rifugio, ha dato infatti l’avvio al recupero del “Nido delle aquile”, definizione data da Teresio Valsesia, noto alpinista, giornalista e scrittore di montagna che in gioventù è stato custode del Sella.

Leggi tutto