Un alieno si aggira nei boschi. Simpatico ma…

Un nuovo avvistamento, a sud di Bolzano, è stato compiuto del “cane procione”. Era ricomparso in agosto nel Friuli Venezia Giulia. Conosciuto scientificamente come Nyctereutes procyonoides, ha un muso simpatico, simile a quello di una volpe per la forma e a quello del procione americano per via della sua mascherina facciale nera. Il suo aspetto tenero, però, non deve trarre in inganno. È, infatti, un mammifero alieno considerato invasivo e dannoso per la biodiversità locale

Leggi tutto

Letture. Storie da un mondo silenzioso

Uscito in novembre quando ancora non si sapeva che cosa ci avrebbe riservato l’inverno, “Autobiografia della neve” di Daniele Zovi (Utet, 256 pagine, 18 euro) si è rivelato quanto mai attuale nel bizzarro inizio della stagione fredda, quest’anno contrassegnata da copiose nevicate. Ma anche senza dover dire grazie a un clima in questo caso favorevole, il libro si rivela meritevole di attenzione in ogni stagione…

Leggi tutto

Arte in montagna. Splendori delle Alpi del Monferrato

Esistono le Alpi nel Monferrato? All’apparentemente bizzarra domanda offre una risposta il Museo Nazionale della Montagna che dal 25 gennaio a Trento, nelle sale del Palazzo Roccabruna, in collaborazione con la Camera di Commercio, Industria, Agricoltura di Trento, presenta la mostra (visitabile fino al 26 febbraio 2021) “Le Alpi del Monferrato”, con immagini fotografiche di Renzo Isaia.

Leggi tutto

Materiali informativi. La corretta comunicazione dei rischi

La Regione Piemonte, nell’ambito del Programma Alcotra PITEM RISK progetto RISK-COM, per una corretta comunicazione dei rischi, ha realizzato in collaborazione con Arpiet, Agrap, Soccorso alpino, Uncem Piemonte, dei materiali informativi per prevenire il rischio sanitario e informare i frequentatori sulle regole generali da seguire in montagna. I materiali sono a disposizione di tutti i Comuni, di tutte le Istituzioni e Associazioni; possono essere diffusi anche su social e siti web istituzionali.

Leggi tutto

ArchAlp, l’architettura nelle Alpi centrali e orientali

“Nuove frontiere per il progetto nelle Alpi centrali e orientali” è il tema del quinto numero della nuova serie di “ArchAlp”, rivista internazionale di architettura e paesaggio alpino (diretta da Enrico Camanni con la direzione scientifica di Antonio De Rossi) del Centro di ricerca “Istituto di Architettura Montana” del DAD – Politecnico di Torino. Nelle Alpi centrali e orientali la cultura architettonica ha giocato in anni recenti un ruolo fondamentale nello sviluppo locale e regionale, diventando un vettore determinante per il rafforzamento culturale e socio-economico dei territori…

Leggi tutto

Annullato il Mezzalama. “Sarebbe un azzardo”

Gli organizzatori per anni hanno lottato con le condizioni meteo avverse, il freddo, la neve, il vento. Ma niente era finora riuscito a bloccare il Trofeo Mezzalama, la più famosa maratona in sci d’alta quota del mondo. Ci è riuscita la pandemia che ha mandato all’aria la ventitreesima edizione prevista in aprile. Ne ha dato l’annuncio il 21 gennaio Alex Brunod, sindaco di Ayas e nuovo presidente della Fondazione Mezzalama.

Leggi tutto

“Parchi per il clima”, più navette al Nivolet

Nell’ambito del bando promosso dal Ministero per l’Ambiente “Parchi per il clima”, sono previsti al Gran Paradiso interventi sulla tipologia “decarbonizzazione del trasporto collettivo”, con acquisto di automezzi ibridi/elettrici per i Comuni di Introd (uno scuolabus da 30 posti) e Ribordone (automezzo con funzione trasporto alunni), mentre per l’area del Nivolet è stato previsto l’acquisto di un’ulteriore navetta elettrica.

Leggi tutto

La montagna rende liberi?

Crescono la riluttanza e la sfiducia, aumenta a tutte le quote la fatica ad adattarsi alle norme e alla nuova normalità generata dalla pandemia di Covid-19. Il Governo deve vedersela con orde di attori/portatori di interesse delle corporazioni, di lobby, potentati vari, caste. E la montagna non fa eccezioni…

Leggi tutto

Avvicinare le montagne? 100 mila firme contro il progetto

Non si placano le proteste contro il progetto “Avvicinare le montagne”, un piano di sviluppo sostenuto dalla Provincia del Vco in accordo con i comuni di Trasquera, Varzo, Crodo e Baceno. Centomila firme contro il progetto sono state raccolte sulla piattaforma change.org. E’ il risultato incassato dal Comitato Tutela Devero a sostegno della petizione “Salviamo l’alpe Devero”. Per festeggiare le centomila firme, il Comitato annuncia un evento on-line in diretta Facebook sabato 23 gennaio 2021 a partire dalle ore 17.

Leggi tutto

Lo sci non è tutto. Anche i nostri nonni lo capirono

Un articolo di Raimondo Collino Pansa, scrittore arguto e brillante, fondatore dello Sci Club di Cuneo, apparso nel 1931 sullo Scarpone, alzò un imbarazzante (per l’epoca) velo su quelle nevi in cui da poco si sciava in massa e si faceva baldoria. Sollevando riserve sulla nascente monocoltura dello sci di cui oggi tanto si discute.

Leggi tutto

Web project. “Mountain scenarios” al Museomontagna

“Mountain Scenarios” è un progetto artistico web nato nel 2020 al Museo Nazionale della Montagna di Torino durante la seconda chiusura generale dei musei per l’emergenza sanitaria. Curato da Andrea Lerda e Veronica Lisino offre, nelle sedi online del museo, un’indagine all’interno della creatività contemporanea, alla scoperta di nuovi immaginari e universi legati alla montagna in questo inizio di XXI secolo.

Leggi tutto

Silenzio, un bene raro. Cerchiamolo in montagna

L’inquinamento acustico della metropoli ha reso il silenzio un bene tanto raro quanto necessario, costringendo a ricercarlo in luoghi sempre più remoti. L’argomento viene sviluppato da Alessandro Bianco in un breve saggio che riprendiamo, insieme con l’illustrazione, dal terzo numero (settembre 2020) della rivista on line “CM Comunità Montana” dell’Unione nazionale Comuni, Comunità ed Enti montani (UNCEM).

Leggi tutto

Racchette e chiari di luna sul Lago Maggiore

Clima mite anche d’inverno e un panorama unico in qualsiasi stagione. Ecco che cosa offre nel Canton Ticino l’escursione con le racchette da neve Cardada – Cimetta: dalla montagna locarnese si può ammirare al contempo il punto più basso della Svizzera, il lago Maggiore, e quello più alto, ovvero la punta Dufour.

Leggi tutto

Mondiali di sci, due tipi di sostenibilità

Quale l’impatto sull’ambiente dei prossimi Mondiali di sci? Le dichiarazioni rilasciate il 28 dicembre 2020 al quotidiano La Repubblica da Susanna Sieff, Sustainability Manager di Cortina 2021, appaiono in singolare contrasto, secondo le associazioni ambientaliste, con la distruzione sistematica del paesaggio di Cortina per fare spazio alle nuove piste.

Leggi tutto

Una domenica senza impianti

Il parcheggio pieno di Castelìr, vicino a Bellamonte (Predazzo), testimonia che gli impianti di risalita possono star fermi, sono di poca utilità, non costituiscono più un richiamo indispensabile: moltissimi turisti arrivano perché godono anche d’altro, sono attratti dai nostri monti e da noi vivono benissimo le loro vacanze…

Leggi tutto

I nuovi orizzonti di “Meridiani Montagne”

“La nostra rivista è ormai grande, più che maggiorenne, e ha ancora voglia di crescere. Con nuove rubriche, storie e immagini sempre più belle, e una rinnovata attenzione a tutto ciò che compone il meraviglioso mondo della montagna: paesaggio, architetture, tradizioni, cultura gastronomica”. Questo scrive Paolo Paci, neo direttore scientifico, nell’editoriale del bimestrale “Meridiani Montagne” dedicato alla Grivola e alla Valle di Cogne, arrivato nelle edicole i primi giorni del 2021 (Editoriale Domus, Gennaio 2021, Anno XX, N. 108, 150 pagine, 7,50 euro).

Leggi tutto

Lo slalom della speranza a Prato Nevoso

Diciottomila letti nei 3800 appartamenti costruiti negli anni del boom nella cittadella della neve di Prato Nevoso, in Piemonte, aspettano di essere occupati. La stagione dello sci sembra finalmente alle porte, con la prospettiva che dal 18 gennaio 2021, se tutto andrà bene, riaprano gli impianti come ha ipotizzato il ministro Speranza. Così nella località del Cuneese è stato organizzato il 30 dicembre al tramonto lo “slalom della speranza”. “Siamo qui. E vi aspettiamo, quando tutto questo sarà finito”, hanno annunciato operatori turistici, albergatori e maestri di sci.

Leggi tutto

Niente sci? Buone passeggiate “con i fiocchi”!

In attesa della riapertura degli impianti il 18 gennaio, a Cortina l’Associazione albergatori ha lanciato un progetto con nove percorsi a piedi in ambiente innevato su terreno battuto. Sono itinerari facili per tutti e da fare anche con i cani. Viene spiegato che “Passeggiate con i fiocchi”, questo il termine usato, è un nome che sollecita emozioni e vuole dimostrare che un altro turismo è possibile. Ottima idea, ma da tempo in Francia esistono in inverno i “sentiers piétons” e analoghe iniziative arricchiscono le stagioni invernali in Svizzera…

Leggi tutto

Addii. La ragazza etiope “pioniera delle Alpi”

Sgomento ha suscitato non solo in Trentino l’assassinio di Agitu Ideo Gudeta, l’imprenditrice ghanese di 32 anni che fondò l’azienda agricola biologica “La Capra Felice”. L’assassino ha un nome, Adams Suleimani. E’ un pastore collaboratore nell’azienda. Ha ammesso la sua colpevolezza durante l’interrogatorio davanti ai carabinieri e al magistrato.

Leggi tutto

Neve da favola ma niente “Ciaspolada”

Gli organizzatori trentini hanno sperato fino a quando hanno potuto, ma alla fine hanno dovuto arrendersi. Salta in Val di Non, nel Trentino, “La Ciaspolada”, la più popolare corsa con le racchette da neve del mondo, la cui 48ª edizione si sarebbe dovuta svolgere martedì 5 gennaio con più di cinquemila partecipanti.

Leggi tutto

Campo dei Fiori sconvolto. Solo colpa del global warming?

La sommità della montagna che domina Varese è stata oggetto di ripiantumazione in diversi periodi della sua storia creando aree di bosco misto di Pino, Abete e Larice intervallati da betulle e una grossa area a Faggio. La tempesta della notte fra il 2 e il 3 ottobre ha raso al suolo parecchi ettari di bosco. C’è chi sostiene che questi eventi estremi siano dovuti al cambiamento climatico ma, se si percorrono quei sentieri devastati e si osserva con attenzione, forse qualche dubbio è lecito averlo…

Leggi tutto

Stop ghiacciatori, il gipeto fa il nido

La coppia di gipeti che negli scorsi anni ha nidificato portando cinque giovani all’involo, ha scelto di nuovo le pareti rocciose della Valnontey nel Parco del Gran Paradiso per realizzare il proprio nido. E’ stato quindi necessario procedere all’istituzione di una zona di protezione in quanto il gipeto è una specie particolarmente sensibile alla presenza umana e risente in misura maggiore del disturbo che possiamo arrecare.

Leggi tutto