Un patto per salvare la stagione dello sci

Il Dpcm firmato dal presidente Conte lascia una porta aperta, grazie al pressing degli enti locali dell’arco alpino: impianti in funzione solo per gli atleti fino al 24 novembre, con possibili aperture al pubblico a fronte dell’adozione di linee guida approvate dalle regioni con il via libera del Comitato tecnico scientifico. Sul tavolo – secondo un calcolo dell’Associazione nazionale impianti a fune – c’è un settore da 400 mila lavoratori.

Leggi tutto

Eroismi d’altri tempi

I corridori del Giro d’Italia che si sono rifiutati di partire sotto la pioggia e che erano reduci, quel sabato 24 ottobre, dalle immani fatiche dello Stelvio, non meritavano di essere definiti dei rammolliti come si è letto in FB. Strapazzarsi oltre ogni limite per uno sport può davvero essere considerato insensato, in qualsiasi campo, anche se si è professionisti e si hanno dei doveri verso il pubblico…

Leggi tutto

Meno skipass, più passo alternato

Da molti indizi si deduce che l’inverno 2020/2021 potrebbe rappresentare la rivincita dello sci di fondo detto anche sci nordico che non necessita di impianti di risalita. Unico problema, la neve che nei fondovalle è ormai una rarità. Così alcuni imprenditori si stanno organizzando con le piste di plastica e quelle per gli skiroll buone in tutte le stagioni.

Leggi tutto

Quegli “immancabili” mercatini in lotta col covid

C’era da aspettarselo purtroppo. Saranno annullati in Alto Adige i tradizionali, “immancabili” mercatini di Natale, che ogni anno attirano numerosissimi turisti. Sui giornali locali si legge che “si sta ora pensando a un eventuale programma alternativo nel pieno rispetto delle misure anti-covid”.

Leggi tutto

Sgradite compagne di escursioni autunnali

Un problema emergente, la presenza della Trombicula (Neotrombicula autumnalis), dovrebbe mettere in guardia chi si avventura nei boschi e nelle praterie del Canton Ticino e delle prealpi lombarde (Triangolo Lariano in particolare), dove noi di mountcity abbiamo sperimentato sulla nostra pelle la loro sgradevole invadenza seguita da una diffusa orticaria.

Leggi tutto

L’equilibrio perduto di Cortina

A Cortina d’Ampezzo si riaprono vecchi e mai chiariti interrogativi sull’equilibrio perduto dalle Dolomiti a causa delle devastazioni subite per costruire le piste di sci. Uno studioso, il professor Piero Villaggio, osservò a suo tempo che la costruzione di nuove piste da sci altera la permeabiltà del terreno e la consistenza statica degli strati sottostanti. Con quali conseguenze e breve e lungo termine?

Leggi tutto

Ferrero guida la cordata nella culla del Cai

Nuovi traguardi si annunciano per il Club Alpino Italiano a Torino, culla dell’associazione fondata al Castello del Valentino il 23 ottobre 1863. Roberto Ferrero, dottore commercialista, dopo tre mandati è stato di nuovo chiamato al vertice della storica Sezione di Torino formata da oltre 4000 soci con 9 sottosezioni e gruppi, 5 scuole, un coro alpino, il prestigioso Museo Nazionale della Montagna e un cospicuo patrimonio di rifugi e bivacchi situati in Piemonte e Valle d’Aosta.

Leggi tutto

Sul sentiero di “papa Dvan Paule II”

“Viè dal papa Dvan Paule II” è il nome del sentiero scritto in dialetto cadorino. Sullo sfondo del cartellone all’inizio del sentiero compare l’immagine di Giovanni Paolo II, Karol Woytila. Al ritorno da una camminata sul monte Zovo, una trentina d’anni fa, il pontefice che amava la montagna venne circondato su questi prati dai contadini che gli corsero festosamente incontro. Molti valligiani qui lo ricordano ancora. Era l’11 luglio 1987 e il pontefice trascorreva le sue vacanze a Lorenzago di Cadore.

Leggi tutto

Silvana, l’ultima battaglia lontana dalle sue crode

A Silvana Rovis, recentemente scomparsa a Mestre, dedica questo commosso ricordo Francesco Lamo, accademico del Cai, membro della Scuola centrale di alpinismo, iscritto alla Sezione di Mirano del Club alpino. Con la Rovis, Lamo ha lavorato a lungo nel gruppo di redazione del periodico “Le Alpi Venete” dove ha avuto modo di apprezzare il bagaglio di esperienze di Silvana, nonché la disponibilità e lo spirito di amicizia.

Leggi tutto

Campo dei Fiori, camminare è un’avventura

Migliaia di alberi caduti, pinete rase al suolo e sentieri cancellati. Non si sta parlando della tempesta Vaia del 2018 che ha lasciato in eredità alle Dolomiti simili scenari, bensì della bufera che i primi di ottobre 2020 ha creato danni enormi al Campo dei Fiori in provincia di Varese. Nella Giornata del Camminare fissata per domenica 11 ottobre, vale la pena di rendere omaggio a questi sentieri che tanto hanno sofferto anche per i furibondi incendi degli anni scorsi.

Leggi tutto

Pratiche virtuose ai Piani d’Erna. Lecco premiata

Attraverso lo smantellamento di un comprensorio sciistico ormai abbandonato e l’avviamento di navette gratuite per incentivare il sistema di trasporto pubblico locale verso la località, il Comune di Lecco ha stabilito l’interesse dei bellissimi Piani d’Erna per un turismo naturale e accessibile con i mezzi pubblici. La località ha ricevuto la bandiera verde di Legambiente.

Leggi tutto

L’uomo dei viaz entra nella leggenda

Aveva trasformato la sua passione di cacciatore e bracconiere in passione per l’alpinismo. A 88 anni Franco Miotto se n’è andato, contemplando fino agli ultimi giorni le sue amate montagne dalla finestra della sua camera nel Bellunese. Era definito l’uomo dei viàz (percorsi impegnativi, di grande respiro, delle Dolomiti bellunesi) come venne raccontato nel bellissimo libro della collana “Le tracce” diretta da Mirella Tenderini intitolato “La forza della natura” e scritto da Luisa Mandrino.

Leggi tutto

Alpi Venete. L’addio a Silvana Rovis

Per anni la sua firma è apparsa nella prestigiosa rivista “Le Alpi Venete”, rassegna semestrale triveneta del Cai di cui era segretaria redazionale. La sua specialità era dialogare con gli alpinisti, sempre con competenza e discrezione, facendo emergere le personalità degli intervistati che avvicinava quasi in punta di piedi. Silvana Rovis se ne è andata l’8 ottobre in silenzio a Mestre (Venezia). Il ricordo del Cai.

Leggi tutto

Cammini. Battesimo per la Via Francisca

Tra giugno e settembre più di 400 pellegrini hanno percorso i 135 chilometri del cammino che unisce Lavena Ponte Tresa (VA) a Pavia. In base a un comunicato diffuso dagli organizzatori, il cammino battezzato Via Francisca del Lucomagno è considerato in grado di generare un interessante valore economico sul territorio che attraversa. Oltre 3.000 sono state finora le notti passate dai pellegrini negli oltre 40 ostelli, pensioni e bed & breakfast che si trovano lungo il cammino

Leggi tutto

Neve sicura. Nuove strategie per il soccorso

Ciaspole, sci alpinismo, freeride sono previsti in forte crescita nella prossima stagione invernale e il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) rivede le sue strategie. Un importante accordo è stato firmato con Aineva, l’Associazione Interregionale di coordinamento e documentazione per i problemi inerenti alla neve e alle valanghe.

Leggi tutto

Alla ricerca della montagna sacra

Sarebbe possibile identificare una montagna sacra nel gruppo del Gran Paradiso? Perplessità erano già state espresse in MountCity l’estate scorsa, quando in FB l’ambientalista Toni Farina, esponente di spicco di Mountain Wilderness, aveva espresso il suo progetto e Mountain Wilderness se n’era fatta interprete sostenendolo. Ora anche Alessandro Gogna nel dare notizia di questa auspicata e per ora introvabile montagna sacra, dice la sua nel suo sito (dichiarandosi sostanzialmente contrario). Con la misura che lo contraddistingue, anche se in modo netto e inequivocabile.

Leggi tutto

Dal team di “Va’ Sentiero” un invito: camminate con noi

Dopo aver percorso a piedi tutto l’arco delle Alpi e l’Appennino centro-settentrionale (3.500 km per 7 mesi di cammino) e dopo una pausa invernale prolungata dall’emergenza sanitaria, il 30 agosto i sei ragazzi del team “Va’ Sentiero” sono ripartiti da Visso (MC) alla volta del Centro Sud della Penisola per documentare e dare voce lungo il Sentiero Italia alle sue bellezze paesaggistiche, culturali e sociali.

Leggi tutto