Ossola, il dramma dei pastori

L’eccezionale ondata di maltempo ha portato a un repentino e anomalo innalzamento delle acque del fiume Toce che in poco tempo hanno inghiottito oltre mille animali dei pastori nomadi. Fiorenzo e Kevin Hor erano fermi con le loro greggi in Comune di Premosello Chiovenda mentre Marco Bonfadini era sulla sponda opposta del fiume in Comune di Anzola d’Ossola. Le loro testimonianze raccolte da Walter Bettoni.

Leggi tutto

“Casacomune” e il futuro della montagna

“Il grido della terra, il grido dei poveri. Pianeta Aria” (6-7-8 novembre, Avigliana TO) e “Il nuovo abitare nel tempo dell’antropocene. La conversione ecologica degli edifici e degli spazi” (27-28-29 novembre 2020, Avigliana TO) sono i temi dei prossimi corsi di “Casacomune”, un’associazione recentemente formatasi come gemmazione del Gruppo Abele.

Leggi tutto

Ritratti. Ines, “anima intensa” delle Valli di Lanzo

“Ines Poggetto, anima intensa delle Valli di Lanzo” è il titolo del 142° volume della collana editoriale della Società Storica delle Valli di Lanzo che raccoglie gli Atti del Convegno che si tenne a Lanzo il 10 marzo 2019 promosso dalla Città di Lanzo Torinese e dalla Società Storica.

Leggi tutto

L’insidia del gelo per gli escursionisti con la coda

Una nevicata annunciata, una donna in ipotermia, la sua cagnetta morta di freddo. Nell’ultimo gelido week end di settembre il Soccorso alpino della Val Comelico ha salvato due escursionisti in difficoltà per la neve alla Casera Pian Formaggio. La missione dei sei soccorritori del Cnsas e dei due della Guardia di finanza si è conclusa alle due del mattino passate. Niente da fare per la cagnetta che non aveva la tempra di Tschingel, l’amatissima compagna di scalate del reverendo inglese William August Coolidge (1850-1926).

Leggi tutto

Danni al patrimonio faunistico, confermate le condanne

La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d’Appello di Bolzano relativa alla condanna dell’allora presidente della Provincia di Bolzano Luis Durnwalder e dell’allora direttore dell’Ufficio Caccia e Pesca Heinrich Erhard. Si tratta di una condanna al pagamento di circa un milione di euro (468 mila euro a testa) perché in quegli anni tramite decine di decreti hanno consentito ai cacciatori altoatesini l’uccisione di migliaia di animali selvatici protetti dalle normative europee.

Leggi tutto

Montagnaterapia. Un corso per condurre la joelette

La SIE EMR (Scuola Intersezionale di Escursionismo Est Monte Rosa) annuncia la prima edizione nazionale di un corso di montagnaterapia avente per oggetto l’apprendimento della conduzione in escursione di soggetti diversamente abili con l’ausilio della joelette, una specie di portantina su ruote che viene manovrata da due o più persone contemporaneamente.

Leggi tutto

Rifugio Porta. L’omaggio del Cai ai soci caduti in guerra

Lasciata la storica sede in Galleria Vittorio Emanuele, il Cai Milano ha trovato al Rifugio Carlo Porta – che da sempre è considerato la sua sede “distaccata un po’ più in alto – una degna collocazione per il bassorilievo e la lapide che ricordano i soci caduti in guerra. Grazie alla collaborazione della Protezione Civile della Sezione ANA di Milano e del Gruppo Milano Centro dell’Associazione Nazionale Alpini, nella sala dedicata a Carletto Negri, uno dei fondatori della scuola di alta montagna del Cai, alle 10.30 di sabato 26 settembre si tiene la cerimonia di inaugurazione.

Leggi tutto

Volti della metropoli. Milano premia Laura Posani

Nel corso di una simpatica cerimonia officiata il 23 settembre a Palazzo Reale da Alessandro Cecchi Paone, il premio dei Pugliesi a Milano “Volti della metropoli” riservato a sette personaggi “intrisi di milanesità” è andato anche a Laura Posani, medico e alpinista della Società Escursionisti Milanesi.

Leggi tutto

Letture. Gli alberi raccontano il clima che cambia

La dinamica di formazione di tempeste come Vaia è ben spiegata nel libro “C’era una volta il bosco” di Paola Favero e Sandro Carniel edito da Hoepli (2019). Si parte dagli alberi, i principali protagonisti e testimoni di fenomeni atmosferici inaspettati e cambiamenti climatici. Nel legno viene registrato tutto o quasi. Gli alberi raccontano la storia dei nostri luoghi (e di luoghi lontani) per farci capire che cosa è accaduto e che cosa potrebbe accadere…

Leggi tutto

Solidarietà alpina. Eroismi alla luce della fotocellula

E’ andata in scena sabato 19 settembre a Pinzolo (TN) la 49° edizione del Pemio internazionale per la solidarietà alpina, con la cerimonia al Paladolomiti e la consegna della Targa a Teresina Monegatti Casanova, di Pejo, ovvero la “Signora” del rifugio Mantova al Viòz, a quota 3.535 metri, eletta a simbolo dei rifugisti delle Alpi e di tutte le terre alte del mondo. Premiati anche i soccorritori di Pinzolo e Madonna di Campiglio per un complesso salvataggio al Crozzon di Brenta nel cuore della notte.

Leggi tutto

Dagli schianti ai salotti

Per dare una seconda occasione agli alberi delle Dolomiti e del Triveneto colpiti nel 2018 dalla tempesta Vaia, la multinazionale svedese Ikea lancia il progetto “Effetto Vaia” promuovendo un’edizione limitata delle diffuse librerie Billy. Il legno con cui vengono fabbricate proviene infatti dagli alberi che si sono schiantati a Corvara, in provincia di Bolzano. Parte del ricavato servirà a piantumare 4 mila nuovi alberi.

Leggi tutto

Rassegne. Le Alpi che cambiano in 274 scatti

Un flusso di immagini creato da 274 scatti, risultato di una campagna fotografica condotta lungo le valli alpine italiane, dal confine francese a quello sloveno. Si presenta così “Attraverso le Alpi”, il racconto fotografico delle trasformazioni del paesaggio alpino voluto dall’Associazione Architetti Arco Alpino e realizzato dal collettivo Urban Reports. Con l’obiettivo di leggere, isolare, comporre e ricomporre in fotogrammi d’autore la quotidianità dei paesaggi delle ‘terre alte’. Per trarne moniti e nuove prospettive. Le mostre somo ospitate in dieci sedi e si sono aperte venerdì 18 settembre. Ecco dove si trovano.

Leggi tutto

Il popolo della movida incontra la montagna

Nessuno se l’aspettava in tempi di pandemia, ma molti rifugi delle Dolomiti sono stati presi d’assalto durante l’estate. Magari da clienti con le infradito ai piedi, anche là dove il sentiero ha scalini di sassi e roccia. Al rifugio Berti, ai piedi del Popera, si legge sulla stampa locale che le ragazze sono salite in pantaloncini e reggiseno. La cosa più curiosa segnalata dal rifugio Biella riguarda coloro che sopraggiungono senza la suola degli scarponi. A casa recuperano vecchi scarponi, abbandonati magari da decenni, li calzano senza verificarne la tenuta e lungo il sentiero si stacca qualche pezzo…

Leggi tutto

Cervino senza Scala Jordan

Le Guide del Cervino informano che a causa di alcune scariche di sassi sulla normale italiana al Cervino, la scala Jordan, posta sulla cresta del Leone, a pochi metri dalla vetta della Gran Becca, non è per il momento praticabile. Per accedere comunque alla vetta del Cervino, le guide hanno attrezzato una via alla sinistra della stessa scala Jordan, zona che non è interessata dai distacchi.

Leggi tutto

Niente sprint nell’Olimpo della bici

Forse anche per quell’atmosfera cimiteriale che aleggia sul Ghisallo, per l’orrenda, antiestetica struttura in vetro e cemento del Museo del ciclismo retto da una Fondazione, per le panchine e le aiuole poco curate o addirittura disastrate, i turisti in bici o appiedati preferiscono sostare sulla balconata ad ammirare sull’altra sponda del Lario la meravigliosa muraglia delle Grigne…

Leggi tutto

Targa d’argento a Teresina, rifugista esemplare

“Esemplare figura di gestore di rifugio alpino, una vita generosa di fatiche e di sacrifici al rifugio Mantova al Viòz, il più alto delle Alpi orientali (3.535 m), al servizio, insieme con la famiglia, degli amanti della montagna e di quanti avessero avuto bisogno di aiuto”. Con questa motivazione Teresina Monegatti Casanova, nata a Pejo nel 1945, dal 1958 in servizio al Viòz della SAT gestito dai fratelli Casanova, viene premiata a Pinzolo (TN) il 19 settembre con la Targa d’Argento della Solidarietà Alpina.

Leggi tutto

ReStartApp. Diventare imprenditori in Appennino

Dai sensori ambientali per monitorare lo stato di salute degli allevamenti al “borgo diffuso organizzato”, passando per il vivaio agro-forestale e l’osteria itinerante: ecco i progetti dei 14 giovani aspiranti imprenditori in Appennino, all’insegna di innovazione e sostenibilità.

Leggi tutto

“Iocamminodasola”, la traversata dell’indomabile Flavia

Flavia Cellerino annuncia il progetto “Iocamminodasola”: coprirà i chilometri che vanno tra la Valle Aurina e Lampedusa in tante uscite anche ripetendo lo stesso percorso, documentandolo. Alla fine 1290 chilometri saranno la somma degli itinerari percorsi in solitudine in un anno, dal 21 settembre 2020 al 21 settembre 2021. Come ciò avverrà lo racconta qui lei stessa in anteprima.

Leggi tutto

Covid-19 e montagna. Esperienze mediche al TrentoFilmFestival

Si è svolto mercoledì 2 settembre 2020, in occasione del TrentoFilmFestival giunto alla sua 68esima edizione, un convegno dal titolo “Covid e Montagna”. L’evento è stato organizzato dalla Società Italiana di Medicina di Montagna (S.I.Me.M.) in collaborazione con il TrentoFilmfestival e la Commissione Centrale Medica del CAI. Ne riferisce in questo esauriente report il dottor Giancelso Agazzi, segretario della citata commissione: uno scritto che, per gentile concessione dell’autore, è possibile pubblicare nella sua integrità.

Leggi tutto

Il flash mob senza etichette

E’ ormai entrato a far parte dell’iconografia dell’ambientalismo alpino lo spettacolare flash mob sulle Cinque Torri di Cortina compiuto nel primo week end di settembre da una ventina di imprenditori, professionisti e semplici appassionati di montagna come documentano in modo eloquente le foto scattate da Mirko Sotgiu. Lo scopo? Manifestare contro la costruzione di impianti e infrastrutture sulle Dolomiti.

Leggi tutto