Gli “Dèi di pietra” del maestro valdostano

Donato Savin, illustre artista valdostano, interpreta e rivisita le rocce delle sue montagne in modo essenziale con le sue stele – Dèi di pietra – a cui è dedicata la mostra aperta a Trento fino al 19 maggio, a Palazzo Thun. L’evento, curato da Aldo Audisio e Daria Jorioz, è promosso dal TrentoFilmfestival e dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Leggi tutto

Val Rosandra. Il 25 Aprile dell’alpinismo triestino

Una corona viene deposta il 24 aprile in Val Rosandra per iniziativa della Società alpina delle Giulie, del CAI XXX Ottobre e dello Slovensko Planinsko Društvo. Un ricordo che va a tutte le vittime di tragici redde rationem e in particolare alle vittime innocenti di persecuzioni e vendette…

Leggi tutto

La scuola che il mondo ci invidia

La serata di venerdì 5 aprile organizzata a Biella dalla Fondazione Sella è dedicata agli studenti della classe che ha vinto il Premio On the Rocks per due anni consecutivi (2017 e 2018) e al loro professore Giuseppe Paschetto selezionato a suo tempo al Nobel degli insegnanti…

Leggi tutto

Nel santuario della natura appenninica

Le numerose campagne di ricerca condotte negli ultimi anni nella valle del Tassobbio aprono nuovi scenari nel panorama archeologico e naturalistico di questa importante area appenninica che vengono illustrati in occasione di un convegno sabato 30 marzo 2019 alle ore 9, presso l’ex Seminario di Marola (RE)…

Leggi tutto

Tutti blogger in famiglia

A Elio e Valeriano Dutto, padre e figlio, va il merito di mantenere in vita da 11 anni www.cuneotrekking.com, divenuto nel tempo non solo un sito da 1,7 milioni di visite l’anno, ma anche un attivo strumento della montagna cuneese…

Leggi tutto

Maraini, alpinista giramondo, si racconta

L’entusiasmo per la montagna di Fosco Maraini non è mai venuto meno con il passare degli anni. Ne è una dimostrazione “Farfalle e ghiacciai”, l’appassionante antologia di scritti della collana “Stelle alpine” (Ulrico Hoepli editore, 157 pagine, 22,90 euro) curata da Marco Albino Ferrari…

Leggi tutto

Consumi e nuovi modelli culturali

La riduzione dei consumi è l’unica cosa importante, sulla quale l’ambientalismo tutto dovrebbe impegnarsi: sia razionalizzando le reti di produzione e distribuzione esistenti, sia proponendo modelli culturali favorevoli alla necessità del risparmio e del rispetto per l’ambiente: sull’esempio, in questi giorni, di una famiglia “sballata” di Varese…

Leggi tutto