Alpi dimenticate nella Torino che cambia

Il giornalista Fabrizio Goria affida al sito “Camosci bianchi” un suo scritto il cui titolo suona come una specie di invettiva: “Torino dimentica le sue montagne”. Nel fascicolo di “Dislivelli” di dicembre-gennaio, Enrico Camanni si chiede invece più ottimisticamente se nascerà un nuovo amore fra Torino e le Alpi…

Leggi tutto

La tessera del Cai

Un nuovo bollino va ad aggiungersi in questo inizio dell’anno nella tessera degli iscritti al Club Alpino Italiano e Matteo Will Bertolotti coglie l’occasione per riepilogare “in una piccola ricerca” nel sito dei Sass Baloss la storia di questo documento che testimonia l’adesione alla gloriosa associazione nata ufficialmente il 23 ottobre del 1863.

Leggi tutto

In moto sui sentieri? Può costare caro

I carabinieri forestali di Ormea, in Piemonte, hanno sanzionato cinque motociclisti sanremesi che, con moto da enduro, hanno percorso il cosiddetto sentiero della “Cannoniera” che dal passo del Tanarello conduce al rifugio “Don Barbera”. L’area, sul confine italo francese, è caratterizzata da svariate forme di carsismo ipogeo e pregevoli emergenze naturalistiche (tra cui una quarantina di endemismi esclusivi delle Alpi occidentali). Gli enduristi sono stati multati per un importo complessivo 1.500 euro.

Leggi tutto

I vincoli e la cura della montagna

Una lettera aperta di Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, si ripromette di “riportare approfondimenti reali sui bisogni della montagna bellunese e delle Alpi italiane, anche per contrastare una sempre più diffusa campagna di odio dei politici del Nord Est contro l’ambientalismo, costruita senza conoscere o peggio ancora in malafede”. Volentieri la pubblichiamo nella sua integrità.

Leggi tutto

Le valanghe spiegate dal climatologo

Alla fine del 2019 è purtroppo sembrata avverarsi una previsione espressa all’inizio della stagione invernale, vale a dire che nell’inverno 2019-2020 possa aumentare la frequenza degli incidenti valanghivi. Il vero problema dovrebbero essere le condizioni climatiche. Salgono infatti le temperature e cresce la densità della neve.

Leggi tutto

Assassino invisibile non solo sull’Appennino

Sono stati quasi 300 i morti sulle nostre montagne nel 2019. Una delle ultime mediatizzate sciagure è del 26 dicembre. E’ avvenuta su un sentiero che conduce alle vette del Gran Sasso. Colpa del ghiaccio, particolarmente insidioso,nascosto sotto una leggera coltre nevosa, spesso sottovalutato.

Leggi tutto

Una voce oltre le vette

Dalle onde di Radio Cernusco Stereo (93.900 mhz) Ambra Zaghetto, insegnante e alpinista, conduce un appuntamento mensile con le vette ogni ultimo mercoledì del mese dalle 19 alle 20. Da non perdere il 27 dicembre un incontro su Walter Bonatti a conclusione di un’annata radiofonica particolarmente intensa.

Leggi tutto

Eventi in quota: in una “carta” le regole da seguire

Una “carta” con le linee guida per gli eventi in montagna che starebbero meglio in uno stadio di pianura è stata varata il 20 dicembre 2019 dalla giunta provinciale di Trento. Il documento si è reso necessario alla luce dei numerosi spettacoli live e raduni che ogni anno si organizzano in quota, non di rado con effetti devastanti.

Leggi tutto

Novant’anni della “Comici”. Alpinismo in festa a Trieste

In quasi 200 pagine che qui è possibile scaricare, l’Associazione XXX Ottobre di Trieste presenta un’ampia raccolta di documenti e immagini, parecchie inedite, che ripercorrono i novant’anni di storia della prima scuola alpinistica italiana creata dall’astro triestino Emilio Comici.

Leggi tutto

Agonia dello sci. Dal ministero stop a nuovi impianti

Dopo che il ministero dei Beni culturali ha negato l’OK agli impianti sciistici tra Comelico e Pusteria, le associazioni ambientaliste hanno espresso soddisfazione per la fermezza con cui il MiBact ha riconosciuto quegli elementi morfologici, naturalistici, ambientali, antropici e culturali che conferiscono all’area alpina uno spiccato carattere d’identità ben conservata, di notevole interesse pubblico.

Leggi tutto

Grandi nevicate, c’è speranza per i ghiacciai?

C’è qualche speranza che le copiose nevicate di fine autunno possano rallentare il fenomeno della fusione? Pura illusione. Lo ha confermato a Bolzano il professor Claudio Smiraglia, glaciologo e già professore ordinario alla Statale di Milano, nella conferenza inaugurale della mostra fotografica “Goodbye Glaciers”.

Leggi tutto

Premiato Ossini, adesso aspettiamolo in Tv

Da dicembre Massimiliano Ossini riprende a condurre su Raiuno Linea bianca. Questa volta accanto a lui è prevista la presenza della sportivissima Nunzia Di Girolamo, ex deputata del centrodestra. Consueto il focus sulla montagna fra culture, realtà di imprese, tradizioni, alimentazione, agronomia.

Leggi tutto

“Ghiaccio fragile”, a scuola sul ghiacciaio

I professori di medie e superiori che frequentano per il terzo anno il corso del progetto “Ghiaccio fragile” del geologo Gianni Boschis sui cambiamenti climatici, hanno seguito le lezioni sui ghiacciai del Monte Bianco e ora stanno dedicando parte del loro insegnamento a trasferire quanto imparato sul campo ai loro studenti. L’iniziativa è sostenuta dal quotidiano La Stampa.

Leggi tutto

Archivi ritrovati. Il Cai Milano, l’Ana e la Grande Guerra

E’ in distribuzione in questi giorni la ristampa anastatica di un volumetto pubblicato originariamente nel 1919 dalla Sezione di Milano del CAI, mentre stava nascendo – proprio nei locali del CAI Milano – l’Associazione Nazionale Alpini che oggi compie 100 anni. Giovedì 24 ottobre 2019 presso la Sezione dell’ANA di Milano (via Vincenzo Monti 36) nell’ambito delle celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra, il volume verrà presentato da Marco Dalla Torre, che ne ha curato la pubblicazione per il COE (Comitato Operativo Editoriale) del CAI Centrale.

Leggi tutto

Vette sovraffollate? Evitiamo il proselitismo

“La migliore salvaguardia per l’alpinismo e la libertà di praticarlo”, spiega il presidente degli alpinisti accademici Alberto Rampini, “passa attraverso uno sviluppo sostenibile del numero dei praticanti con il ripensamento di certe forme anomale di proselitismo da parte anche delle associazioni alpinistiche”.

Leggi tutto

Un quaderno per insegnare la montagna

Come si deve leggere, capire e interpretare il paesaggio, come si sviluppa lo spirito di avventura nell’età evolutiva, come si “insegna” il clima, quali le tappe della virtuosa educazione alpina: questi alcuni dei temi affrontati in un nuovo quaderno in distribuzione gratuita agli insegnanti, realizzato dall’Associazione milanese “Quartieri tranquilli” con il contributo dell’Enel. Viene presentato mercoledì 16 ottobre nel corso di Milano Montagna Week.

Leggi tutto