In gara per il selfie più alto

La vetta del tetto del mondo ha una superficie equivalente a due tavoli da ping pong e più di 20 persone alla volta non può ospitare. La vera stupidissima sfida è affollarsi lassù, chi ci riesce, per scattarsi un selfie. Effetti perniciosi di un turismo di massa che tutto trasforma in Disneyland, Everest compreso…

Leggi tutto

Monte Bianco, nell’inferno della “normale”

Della presunta “rivoluzione” in atto torna a occuparsi Luciano Ratto, tra i più illustri alpinisti torinesi, riportando la testimonianza di un amico guida alpina. Il business che si è instaurato autorizza a ritenere la situazione assai peggiore di quella che lo stesso Ratto prospettò a suo tempo…

Leggi tutto

Chi ha paura del lupo

Niente abbattimenti, niente doppiette, niente piombo per uccidere i lupi che di tanto in tanto si incrociano con il bestiame negli alpeggi di montagna nel nuovo “Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia”. Ma c’è spazio per tutti, uomini e lupi? Ecco come la pensa Michele Serra nella sua rubrica sul quotidiano “La Repubblica”.

Leggi tutto

Stop eliski. In Val Masino torna la quiete

Su tutto il territorio della Val Masino, in provincia di Sondrio, è fatto divieto di praticare l’eliski. L’ordinanza, firmata dal sindaco Simone Songini, mette fine a un via vai di elicotteri ormai abituale in questa vallata votata all’alpinismo e all’escursionismo più rispettoso…

Leggi tutto

Montagne cuneesi: l’assalto motorizzato incombe sulle strade dei ciclisti

Sono i ciclisti i nuovi frequentatori e al tempo stesso la grande risorsa del turismo nelle valli della Provincia Grande. Ma il fondato sospetto è che, dietro i grandi flussi di pedalatori che arrancano verso i colli, si profili un’invasione di rombanti mezzi motorizzati: come d’altronde lascia intendere, attraverso eloquenti immagini, tutta la pubblicistica promozionale…

Leggi tutto

Liberati i sentieri dagli alberi caduti. Ma che fretta c’era?

Le piante sradicate dal vento che ingombravano i sentieri nel Bellunese in un caso sono state ridotte dai volontari del Cai in pezzi di un metro, un metro e mezzo. Per un loro utilizzo in ambito edile, a quanto osserva un ufficiale dei carabinieri forestali, i tronchi devono essere divisi in pezzi da almeno quattro metri, quattro metri e mezzo. Forse bastava che prima di operare si rivolgessero ai forestali…

Leggi tutto

Caduta massi, la Sat non ha colpe

La Società Alpinisti Tridentini, che in Trentino si occupa della manutenzione di migliaia di chilometri di sentieri alpini, non può essere ritenuta responsabile di un incidente avvenuto in un percorso montano inserito nell’apposito elenco della Provincia. Lo ha deciso il tribunale di Trento.

Leggi tutto

Pro o contro la Translagorai? Interviene il ministro

Il piano è stato approvato in agosto dall’uscente Giunta provinciale del Trentino in accordo con la Magnifica Comunità di Fiemme, con vari Comuni di Fiemme e Valsugana e con l’appoggio della Sat e del Parco naturale di Paneveggio. Ora lo scontro tra favorevoli e contrari è entrato nel vivo con la creazione del gruppo “Giù le mani dal Lagorai”…

Leggi tutto

Orso e lupo. Via libera alla caccia?

In una mozione al presidente del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano quattro consiglieri SVP invitano il legislatore a garantire che la legittima difesa sia estesa agli attacchi di animali selvatici ovvero che le persone possano agire per tutelare il diritto all’incolumità individuale e i loro diritti di proprietà…

Leggi tutto

In Alto Adige un “territorio libero da orsi e lupi”

Si tratta di un provvedimento assurdo secondo una lettera di protesta del WWF al sindaco di Kastelruth (Castelrotto) che ha adottato questa delibera e, per conoscenza, al Ministero dell’ambiente, alla Regione Trentino Alto Adige e alle Province autonome di Trento e Bolzano…

Leggi tutto

Motoraduno sui prati, per il sindaco è OK

Mountain Wilderness ha diffidato il Comune di Rovetta e inviato un esposto alla Procura della Repubblica in merito all’autorizzazione della manifestazione “Valli Bergamasche revival XVII Trofeo Gino Reduzzi” organizzata dal Moto Club Bergamo il 24 e 25 giugno. Il tracciato della manifestazione riguarda non solo strade agro-silvo pastorali ma anche aree ad elevata naturalità e zone di praterie alpine…

Leggi tutto