Rassegne. Le Alpi che cambiano in 274 scatti

Un flusso di immagini creato da 274 scatti, risultato di una campagna fotografica condotta lungo le valli alpine italiane, dal confine francese a quello sloveno. Si presenta così “Attraverso le Alpi”, il racconto fotografico delle trasformazioni del paesaggio alpino voluto dall’Associazione Architetti Arco Alpino e realizzato dal collettivo Urban Reports. Con l’obiettivo di leggere, isolare, comporre e ricomporre in fotogrammi d’autore la quotidianità dei paesaggi delle ‘terre alte’. Per trarne moniti e nuove prospettive. Le mostre somo ospitate in dieci sedi e si sono aperte venerdì 18 settembre. Ecco dove si trovano.

Leggi tutto

Il popolo della movida incontra la montagna

Nessuno se l’aspettava in tempi di pandemia, ma molti rifugi delle Dolomiti sono stati presi d’assalto durante l’estate. Magari da clienti con le infradito ai piedi, anche là dove il sentiero ha scalini di sassi e roccia. Al rifugio Berti, ai piedi del Popera, si legge sulla stampa locale che le ragazze sono salite in pantaloncini e reggiseno. La cosa più curiosa segnalata dal rifugio Biella riguarda coloro che sopraggiungono senza la suola degli scarponi. A casa recuperano vecchi scarponi, abbandonati magari da decenni, li calzano senza verificarne la tenuta e lungo il sentiero si stacca qualche pezzo…

Leggi tutto

Mostre. Il medico che raccontò la vita delle valli

E’annunciata nelle Valli di Lanzo la riapertura della mostra “Piero Girardi fotografo” curata da Bruno Guglielmotto-Ravet, Fabrizio Massara, Marino Ravani e Francesca Rocci. La rassegna viene ospitata a Forno Alpi Graie (Groscavallo, TO), nella ex cappella di N.S. del Suffragio dal 19 settembre al 6 gennaio.

Leggi tutto

Targa d’argento a Teresina, rifugista esemplare

“Esemplare figura di gestore di rifugio alpino, una vita generosa di fatiche e di sacrifici al rifugio Mantova al Viòz, il più alto delle Alpi orientali (3.535 m), al servizio, insieme con la famiglia, degli amanti della montagna e di quanti avessero avuto bisogno di aiuto”. Con questa motivazione Teresina Monegatti Casanova, nata a Pejo nel 1945, dal 1958 in servizio al Viòz della SAT gestito dai fratelli Casanova, viene premiata a Pinzolo (TN) il 19 settembre con la Targa d’Argento della Solidarietà Alpina.

Leggi tutto

ReStartApp. Diventare imprenditori in Appennino

Dai sensori ambientali per monitorare lo stato di salute degli allevamenti al “borgo diffuso organizzato”, passando per il vivaio agro-forestale e l’osteria itinerante: ecco i progetti dei 14 giovani aspiranti imprenditori in Appennino, all’insegna di innovazione e sostenibilità.

Leggi tutto

Ricerche. Vita, morte e miracoli nelle Valli di Lanzo

E’ uscito il 144° volume della Collana editoriale della Società Storica delle Valli di Lanzo. Tratta della seconda integrazione del Repertorio bibliografico delle Valli: come nei volumi precedenti sono segnalati libri, saggi brevi, articoli, guide turistiche ed escursionistiche, pubblicazioni minori, pagine che spaziano dalla storia locale alla valorizzazione culturale ai romanzi ambientati nelle Valli.

Leggi tutto

Covid-19 e montagna. Esperienze mediche al TrentoFilmFestival

Si è svolto mercoledì 2 settembre 2020, in occasione del TrentoFilmFestival giunto alla sua 68esima edizione, un convegno dal titolo “Covid e Montagna”. L’evento è stato organizzato dalla Società Italiana di Medicina di Montagna (S.I.Me.M.) in collaborazione con il TrentoFilmfestival e la Commissione Centrale Medica del CAI. Ne riferisce in questo esauriente report il dottor Giancelso Agazzi, segretario della citata commissione: uno scritto che, per gentile concessione dell’autore, è possibile pubblicare nella sua integrità.

Leggi tutto

Il flash mob senza etichette

E’ ormai entrato a far parte dell’iconografia dell’ambientalismo alpino lo spettacolare flash mob sulle Cinque Torri di Cortina compiuto nel primo week end di settembre da una ventina di imprenditori, professionisti e semplici appassionati di montagna come documentano in modo eloquente le foto scattate da Mirko Sotgiu. Lo scopo? Manifestare contro la costruzione di impianti e infrastrutture sulle Dolomiti.

Leggi tutto

Croci e misteri. Il distintivo abbandonato

Ai piedi di un crocefisso è stato scoperto da Lorenzo Dotti un distintivo di Guida Alpina, con la doppia spilla per appuntarlo alla giacca. Quale è il segreto che nasconde? Un ringraziamento per essere uscito illeso da un pericolo, magari con un cliente? O il voto di un professionista della montagna colpito da una malattia o da un lutto?

Leggi tutto

“Pandemonio”. La pandemia vista dalla Vallée

“Pandemonio, tra vita, morte e miracoli” è il titolo della mostra aperta fino al 31 ottobre al museo MAIN – Maison de l’Artisanat International di Gignod (Aosta), lo spazio espositivo dedicato all’artigianato, gestito dall’Ivat, l’Institut Valdôtain de Tradition. Il progetto, come precisa Nurye Donatoni (Conservatore responsabile dei musei dell’IVAT), curatrice della mostra, realizzato con la collaborazione di Fabrizio Lava, pone l’attenzione sul delicato rapporto tra uomo ed epidemia, tracciando un quadro storico che evidenzia l’impatto sulla comunità e in particolare sul sistema di protezione attuato nel corso dei secoli.

Leggi tutto

Lessinia festival: il Buthan in cattedra

Vola nella scuola tra le più remote al mondo, in un piccolo villaggio sull’Himalaya, il riconoscimento Lessinia d’Oro del Film Festival della Lessinia concluso a Boscochiesanuova (VR) il 30 agosto 2020. Migliore lungometraggio della rassegna è risultato il film “Lunana: a yak in the classroom / Lunana: uno yak in classe” (Bhutan 2019), presentato in anteprima italiana.

Leggi tutto

Convegni. Covid 19, medici di montagna e crisi climatica

Rituali di benessere, percorsi sensoriali, yoga vengono decantati “per un esclusivo detox” da una promozione dell’Alto Adige. Rigenerarsi con il movimento e l’aria pura è uno dei temi di cui si discute anche al TrentoFilmfestival. L’occasione viene offerta dal convegno di medicina “Covid e montagna” in programma mercoledì 2 settembre alle ore 17 in diretta Live Fb@satcentrale.

Leggi tutto

Sentieri contesi. E tu sei biking o walking?

Hai appena lasciato la città invasa dagli insidiosi monopattini elettrici. Ma non credere di farla franca, caro bipede terrestre, nemmeno nell’allegra Engadina. “Take care” è l’avviso che ti accoglie a Silvaplana. Già, perché anche qui devi fare attenzione ai veicoli in gran parte elettrici, leggi e-bike, che ormai hanno preso saldamente possesso delle foreste e delle sponde dei laghi.

Leggi tutto

Nuovi arrivi nel parco giochi delle Alpi

Lama e alpaca sono ormai diffusi ovunque, non solo in Dolomiti. Sussiste tuttavia la pur rispettabile opinione che la presenza di questi abitatori delle Ande rappresenti un modo per violare l’identità dei Monti Pallidi, sottomessi non solo alle ruspe degli impiantisti e alle esigenze dei rifugisti, ma cancellati anche dal punto di vista culturale. Cioè ridotti a un sempre più banale e indicibile parco giochi, come giustamente sostiene Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia.

Leggi tutto

I tesori nascosti della Val d’Ayas

Dall’Associazione Ripartire dalle Cime Bianche che da tempo si batte per l’integrità di quest’area della Valle d‘Aosta minacciata dai progettati impianti per il collegamento con Valtournenche riceviamo questo comunicato del 16 luglio 2020 che volentieri pubblichiamo su importanti ritrovamenti archeologici a Saint-Jacques (Ayas) che ora impongono un progetto d’indagine, studio e valorizzazione.

Leggi tutto

Il triste destino delle montagne

L’alpinismo è finito, il mondo va a rotoli. Se queste sono le opinioni che Reinhold Messner continua a dispensarci, non ci resta che piangere. Solo un segno di vecchiaia? Stupire noi comuni mortali è la sua principale vocazione. Come fa sul Gazzettino del 28 luglio, quando afferma perentoriamente di non amare la montagna (“non amo la montagna, amo la mia donna, amo i miei bambini ma non la montagna: è la base per le mie esperienze”). Chi lo avrebbe mai sospettato tanto disamore?

Leggi tutto