Quei fari puntati sulla Grignetta

“Spegnete quella luce sulla Grignetta” è l’invito del sito di Mountain Wilderness Italia. Si riferisce al progetto di un’azienda che si occupa di illuminazione architettonica. In questo caso la tecnologia verrebbe impiegata per la “valorizzazione” delle montagne lecchesi. Con un possibile inconveniente però. Gli animali selvatici sarebbero “aggrediti” dagli indispensabili, potenti strumenti di illuminazione. Questo perlomeno viene spiegato in un comunicato…

Leggi tutto

ArchAlp, l’architettura nelle Alpi centrali e orientali

“Nuove frontiere per il progetto nelle Alpi centrali e orientali” è il tema del quinto numero della nuova serie di “ArchAlp”, rivista internazionale di architettura e paesaggio alpino (diretta da Enrico Camanni con la direzione scientifica di Antonio De Rossi) del Centro di ricerca “Istituto di Architettura Montana” del DAD – Politecnico di Torino. Nelle Alpi centrali e orientali la cultura architettonica ha giocato in anni recenti un ruolo fondamentale nello sviluppo locale e regionale, diventando un vettore determinante per il rafforzamento culturale e socio-economico dei territori…

Leggi tutto

Gatto a idrogeno per piste da sci

Rivoluzione green sulle piste di sci? Non esattamente o non ancora anche se in questi termini è stato presentato il nuovo gatto battipista a idrogeno. Potente come un diesel ma a emissioni zero. Lo ha realizzato la Prinoth, società del gruppo Hti con sede a Vipiteno. Si tratta però di un prototipo ancora da perfezionare. L’autonomia al momento è infatti di 4/5 ore: insufficiente perché il gatto porti a compimento il suo lavoro quotidiano.

Leggi tutto

E-bike o ciclomotore? Una sentenza fa chiarezza

“Giustizia è fatta: le e-bike con walk assist non sono equiparabili ai ciclomotori” titola l’interessante newsletter di Bicitech n.37/2020 riferendosi alla sentenza della quinta sezione civile del Tribunale di Palermo in base alla quale la presenza del dispositivo walk assist su molte e-Bike non giustifica che questi mezzi siano assimilati ai ciclomotori.

Leggi tutto

Strada napoleonica, capolavoro italiano

Ebbero inizio nel 1801 i lavori al Sempione per quella che doveva essere una strada militare “praticabile ai cannoni”. Quattro anni dopo ci fu l’annuncio trionfale di Napoleone “qu’il n’y a plus d’Alpes”, cioè che le Alpi non costituivano più una barriera. Il nuovo tracciato viene rappresentato in una rara carta manoscritta conservata da Laura e Giorgio Aliprandi.

Leggi tutto

Rinvii, rocks e friends: qualche consiglio per l’uso

La scelta della attrezzatura più corretta per l’arrampicata è un passo importante che tutti gli alpinisti devono compiere prima di affrontare una via. Per fugare ogni dubbio, Wild Country ha realizzato “Building a Rack Series” brevi video nei quali James Pearson (nella foto), forte climber inglese, illustra le sue scelte…

Leggi tutto

Rifugi e bivacchi, i nuovi scenari

Un nuovo libro della Hoepli presenta oltre 50 rifugi e bivacchi dell’arco alpino. Intitolato “Rifugi e bivacchi. Gli imperdibili delle Alpi” di Roberto Dini, Luca Gibello e Stefano Girodo, ci conduce tra strutture storiche e modernissime o addirittura futuristiche trattando di architettura, storia e paesaggio. Si tratta di un illustratissimo compendio che spazia al di qua e al di là dei confini geografici…

Leggi tutto

Lo scarpone che libera (?) la mente

“Libera il tallone, libera la mente” è stato lo slogan con cui negli anni 80 venne rilanciata l’antica sciata del telemark. All’epoca si sciava con attrezzi stretti e lunghi non meno di 205 cm, scarponi di cuoio e attacchi three pins che non garantivano una soddisfacente presa di spigolo. Ora tutto è cambiato…

Leggi tutto