Montagne e frequentatori pandemici

Purtroppo gli effetti della pandemia si vedono bene anche sulle montagne. Le costrizioni, i limiti imposti per gli spostamenti hanno deviato e canalizzato i flussi delle masse inesperte verso l’ambiente di montagna. Così non è un caso incontrare gente, anche da sola, che se ne va per le montagne senza alcuna cognizione di causa, senza capire l’ambiente in cui si trova, senza conoscere eventuali rischi, senza valutare la propria condizione fisica per affrontare una salita…

Leggi tutto

Passeggiate poetiche. Quattro “moschettieri” si raccontano

Camminando s’impara. Ne sanno qualcosa i giovanissimi Saro, Janosh, Elio e Giulio che per un giorno hanno fatto lezione “in presenza” in un’aula particolare, piacevolmente immersa negli olivi con il mare sullo sfondo. E’ stata un’occasione per raccontare e raccontarsi in poesia e in prosa seguendo il loro intuito: da quei moschettieri che si definiscono e che un po’ sicuramente lo sono…

Leggi tutto

S.O.S. zecche. Il lungo calvario di Valeria

Zecche, un problema emergente. Sull’argomento, che ha suscitato un notevole e più che giustificato interesse tra i lettori di MountCity, si era espresso il 28 novembre 2019 il dottor Giancelso Agazzi prendendo spunto da un convegno di specialisti svoltosi presso l’Ordine dei Medici di Bergamo. Sono trascorsi due anni ed è ancora, purtroppo, il caso di riparlarne. Anche perché non risulta che vengano prese nella giusta considerazione le principali malattie trasmesse dal morso delle zecche eventualmente contaminato: il virus dell’encefalite da zecca e la malattia di Lyme, dovuta a un batterio, la Borrelia Burgdorferi, scoperto nel 1981.

Leggi tutto

Blogger Contest, gran finale. Ecco i premiati

Altitudini.it ha reso noti i vincitori della nona edizione del Blogger Contest, l’evento dedicato a scrittori, podcaster e fumettisti che ogni anno sono invitati a raccontare la montagna sul web. Questa edizione del concorso, la nona, ha registrato il maggior numero di partecipanti. Sono stati 110 gli autori che hanno calamitato l’attenzione degli appassionati. Un riconoscimento unanime è andato agli organizzatori per la qualità dell’evento e il valore delle opere. Il tema di quest’anno – “Nel cuore delle storie, racconti dal vivo” – invitava i partecipanti a misurarsi con il linguaggio narrativo del reportage giornalistico. Nel comunicato conclusivo tutti i vincitori e un primo bilancio dell’iniziativa ideata e appassionatamente realizzata da Teddy Soppelsa.

Leggi tutto

Di chi è la montagna? La spiegazione è nella ròsta

Assecondare sempre la natura della montagna, sentirla patrimonio di tutti e fare ognuno il proprio dovere. Sulla base di questi tre elementi e dell’osservazione di un torrentello regimentato di montagna, lo scrittore Antonio G. Bortoluzzi cerca di offrire una possibile risposta a un quesito che capita frequentemente di porsi: di chi è la montagna?

Leggi tutto

Uomini e idee. Dante, Fra Dolcino e “Tavo” Burat

Dolcino da Novara (1250 [?] – 1307), la tradizione dice sia nato a Prato Sesia o in Val d’Ossola (dove rimane una leggendaria torre a Trontano). Fu un ribelle, animatore di un movimento pauperistico che si richiamava all’egualitarismo delle prime comunità cristiane. La sua colpa più grande fu di non pagare le tasse al vescovo di Vercelli che gli scatenò contro un Crociata. Dopo una strenua resistenza prima alla Parete Calva in Valsesia e poi al Monte Rubello nel Biellese, fu arso sul rogo con la sua compagna, la bella Margherita…

Leggi tutto

Letture. Viaggio nelle Alpi isolate dal virus

“La crisi della montagna: un viaggio nell’inverno delle Alpi isolate dal virus”, annuncia sul web il quotidiano La Repubblica. Titolo del dossier “Il grande freddo”. A curarlo sono Carlo Bonini (coordinamento editoriale) e Giampaolo Visetti, una firma di sicuro affidamento per i lettori interessati alla montagna e all’alpinismo. Video e foto sono di Francesco Doglio. Un racconto è affidato a Paolo Cognetti. Coordinamento multimediale di Laura Pertici. Grafiche e video di Gedi Visual.

Leggi tutto

Questione ecologica e crisi di governo

“Crisi di governo: la questione ecologica non ha avuto la fiducia” titola il sito on line di “Salviamo il paesaggio”, forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio. L’ articolo, firmato da Paolo Pileri, docente di pianificazione e progettazione urbanistica al Politecnico di Milano, circola anche sulla pagina FB di Altreconomia e sulla pagina FB di salviamoilpaesaggio.it. L’invito, che volentieri mountcity.it raccoglie, è di far girare/condividere questo scritto. L’agenda politica, come si evince dalle parole del professor Pileri, è fortemente carente sulle problematiche ambientali…

Leggi tutto

Letture. Storie da un mondo silenzioso

Uscito in novembre quando ancora non si sapeva che cosa ci avrebbe riservato l’inverno, “Autobiografia della neve” di Daniele Zovi (Utet, 256 pagine, 18 euro) si è rivelato quanto mai attuale nel bizzarro inizio della stagione fredda, quest’anno contrassegnata da copiose nevicate. Ma anche senza dover dire grazie a un clima in questo caso favorevole, il libro si rivela meritevole di attenzione in ogni stagione…

Leggi tutto

L’addio al celebre “ragno delle Dolomiti”

Cesare Maestri, il celebre “ragno delle Dolomiti”, se ne è andato. Aveva 91 anni. La notizia l’ha data in Facebook il figlio Gian alle ore 14 di martedì 19 gennaio 2021. “Questa volta”, ha scritto Gian, “Cesare ha firmato il libro di vetta della scalata della sua vita. Un abbraccio forte a chi gli ha voluto bene”. Si è spenta così una stella fra le più luminose nel firmamento dell’alpinismo mondiale.

Leggi tutto

Lo sci non è tutto. Anche i nostri nonni lo capirono

Un articolo di Raimondo Collino Pansa, scrittore arguto e brillante, fondatore dello Sci Club di Cuneo, apparso nel 1931 sullo Scarpone, alzò un imbarazzante (per l’epoca) velo su quelle nevi in cui da poco si sciava in massa e si faceva baldoria. Sollevando riserve sulla nascente monocoltura dello sci di cui oggi tanto si discute.

Leggi tutto

L’alpinismo e i valori del volontariato e della solidarietà

Beppe Guzzeloni, Istruttore di alpinismo, affronta diversi temi lungo un percorso che si riallaccia all’infanzia in una casa di ringhiera milanese e con la montagna che già fa capolino e all’incontro con un missionario che gli fece apprezzare il senso di comunità. In seguito l’ingresso nella scuola di alpinismo Alpiteam lo portò a comunicare la sua passione per la montagna a persone con particolari fragilità, a mettere in pratica un’attività didattica in grado di diventare strumento di pensiero oltre che di azione…

Leggi tutto

“Malati” di montagna. I Risari, da quattro generazioni iscritti alla Società Escursionisti Milanesi

Qualche volta per i cittadini la montagna rappresenta una malattia ereditaria. Una stupenda malattia, occorre aggiungere. Ne sono esempio i Risari, da quattro generazioni iscritti alla Società Escursionisti Milanesi, sezione del Club Alpino Italiano. Lorenzo Dotti, altro “semino” doc, ricostruisce in questo articolo le tappe della loro passione.

Leggi tutto

Cantieri d’Alta Quota. In omaggio la monografia sul Vioz

Con la caduta del muro di Berlino nella Germania orientale si ricostituirono alcune delle sezioni storiche del DAV (Lipsia, Dresda, Brema). Gli archivi, rimasti a lungo inaccessibili, sono così stati di nuovo consultabili. E’ a questi archivi che ha attinto Francesco Groaz per ricostruire la storia della Capanna Vioz “Mantova” posta a guardia delle montagne trentine a 3.535 metri di quota. Ne è nata una preziosa monografia intitolata “Capanna Vioz Hutte – Un monte e un rifugio raccontano” che ora è possibile scaricare gratuitamente in pdf dal sito “Cantieri d’Alta Quota”.

Leggi tutto

Memoriali. Gli ultimi istanti di Comici

A Giovanni “Gianni” Mohor (Trieste 1921-1962), socio della Società Alpina delle Giulie, alpinista cresciuto alla scuola di Emilio Comici, è dedicato il numero monografico della rivista “Alpi Giulie” curato da Flavio Ghio. Attraverso le pagine dell’annuario trova finalmente pubblicazione il libro “La mia vita per l’Alpe” di Mohor con il racconto della tragica fine del grande alpinista.

Leggi tutto

Lo sguardo critico dei “nuovi alpinisti”

“Oggi, sempre più, gruppi informali e svincolati dalle associazioni alpinistiche, frequentano le montagne tutti i giorni della settimana e tutte le stagioni dell’anno”, scrive Paolo Crosa Lenz nel saggio che per sua gentile concessione pubblichiamo. E aggiunge: “Questi nuovi alpinisti non vanno in giro con gli occhi bendati”.

Leggi tutto

Il Natale che tutti desideriamo

“Vi mando questa mia semplice poesia: decidete se ritenete utile pubblicarla”. Con queste parole Francesco Lena di Cenate Sopra (Bergamo) mette a disposizione degli amici di MountCity un suo significativo componimento che correttamente interpreta il pensiero degli uomini di buona volontà. Pubblichiamo volentieri ringraziandolo, come altre volte è stato fatto, quanto l’amico Francesco garbatamente ci sottopone. Ne approfittiamo al tempo stesso per rivolgere gli auguri più sentiti ai nostri lettori e, in particolare, a quanti continuano a seguirci offrendoci generosi contributi e incoraggiandoci a perseverare.

Leggi tutto

Raccontare la montagna, una nobile gara

“Libertà è partecipazione”, cantava Giorgio Gaber. Anche l’amore per la montagna è partecipazione come si denota dal moltiplicarsi in lockdown e in semilockdown degli inviti a scrivere. Svetta fra tutti, per l’esperienza fin qui accumulata in tema di narrazioni, il Blogger Contest giunto alla nona edizione, tra i più seguiti e partecipati appuntamenti di scrittura sul web dedicati alla montagna…

Leggi tutto

Concorsi. Fotografate le valli che non si arrendono

“La montagna, gli uomini e il virus” è il tema del concorso fotografico lanciato dalla Società Escursionisti Milanesi e aperto a tutti gli iscritti al Club Alpino Italiano di cui la Sem è una sezione. In base al regolamento, ogni socio potrà presentare al massimo due fotografie che illustrino gli effetti prodotti dalla pandemia di Covid 19 nel rapporto dell’uomo con la montagna e con i propri simili.

Leggi tutto

Bufera sul Baldo, rifugio al buio. E i tecnici compiono prodigi

La bufera che domenica 13 imperversava sul monte Baldo, in provincia di Verona, ha messo a dura prova la resistenza di quattro tecnici di una società del Gruppo Enel che gestisce la linea elettrica a media e bassa tensione. A chiedere il loro intervento era stata Anna Maria Montanari che gestisce il rifugio Fiori del Baldo della Sat a 1850 metri sopra il lago di Garda. Un guasto alla linea l’aveva lasciata al buio e al freddo. Ordinaria amministrazione? Non del tutto.

Leggi tutto

Conquistò l’Everest e cambiò sesso. L’addio a Jan Morris

Reporter d’eccezione, aggregata come inviato del Times alla spedizione inglese all’Everest del 1953, Jean Morris era all’epoca di sesso maschile. Dopo la conquista divenne madre di famiglia con cinque figli nonché pioniere/a dei diritti LGBT (sigla usata per indicare collettivamente la comunità Lesbica, Gay, Bisessuale e Transgender). E’ scomparsa meno di un mese fa. Luciano Santin ci racconta la sua storia.

Leggi tutto

Montagna che resiste. La bottega in val Pesio diventata un simbolo

Ottavia Biarese, un passato come atleta dello sci di fondo, una laurea in Lettere e Filosofia, ha coronato il suo sogno. A San Bartolomeo di Chiusa Pesio, ridente borgata a 15 km da Cuneo, in un locale dismesso che fino al 2012 ospitava gli uffici delle Poste, ha aperto dopo essersi laureata un negozio di alimentari specializzato anche in formaggi tipici e prodotti di nicchia della valle. I giornali, così come MountCity, si sono interessati del suo caso…

Leggi tutto