Il cappello non basta

L’Associazione nazionale alpini ha chiarito, salvo errori, che “ogni eventuale accostamento dei nostri simboli a situazioni politiche, personaggi politici o altro non è assolutamente promosso né voluto da noi”. Strano che all’Adunata delle penne nere lo speaker abbia tenuto un comizio sul Comelico il cui futuro è al centro di una battaglia politica senza esclusione di colpi.

Leggi tutto

Penne nere. Sfila la reliquia del mulo

Il mulo Iroso, morto a 40 anni, era ed è ritenuto l’icona dell’alpinità. Sarà rappresentato domenica 12 alla sfilata di Milano delle penne nere da un oggetto che lo simboleggia, la cavezza, quella corda in cuoio che gli cingeva la testa in modo che il conducente potesse meglio accompagnarlo…

Leggi tutto

La Marmolada “restituisce” tre ordigni della Grande Guerra

Gli Alpini, impegnati nella condotta di manovre di progressione e soccorso su terreno ghiacciato, sono dovuti intervenire con proprio personale specializzato per identificare e segnalare alle Autorità competenti alcuni residuati bellici, risalenti alla Prima Guerra Mondiale e riaffiorati pericolosamente in superficie a causa dello scioglimento del ghiaccio…

Leggi tutto

Luoghi, volti e storie della Grande guerra sulle Alpi

Luoghi, volti e storie della Grande guerra sulle Alpi s’intrecciano nel nuovissimo saggio di Stefano Ardito “Alpi di guerra, Alpi di pace” edito da Corbaccio (265 pagine, 19,60 euro). La Commissione culturale del Cai Milano lo propone all’attenzione di soci e simpatizzanti attraverso a un incontro con l’autore in programma giovedì 19 febbraio 2015 alle ore 20.45 nella sede di via Duccio di Bonisegna 23…

Leggi tutto

Il papà dei mutilatini rivive tra le guglie del Duomo

Una nuova statua spicca tra le guglie del Duomo di Milano. Raffigura il beato don Carlo Gnocchi (1902-1956) che tiene stretto tra le sue braccia un piccolo bambino salvato dalle macerie della guerra. La statua è stata realizzata da un blocco di marmo di Candoglia, come tutto il resto del Duomo…

Leggi tutto