La ferrata che risplende. E se fosse un’opera d’arte?

L’illuminazione a giorno della ferrata di Varallo può suscitare ammirazione per l’indubbio effetto scenografico richiamandosi alla poetica dei pittori futuristi ai tempi delle prime centrali elettriche e delle sbuffanti ferrovie alpine…

Leggi tutto

Sulle tracce dei ghiacciai negli archivi del Cai

Fabiano Ventura, fotografo ambientalista, leader del progetto “Sulle tracce dei ghiacciai”, segnala con soddisfazione di avere concluso la tappa milanese della sua ricerca. Il fotografo che da tempo documenta la fusione di alcuni dei più importanti ghiacciai del mondo, confrontando le immagini di oggi con quelle realizzate un secolo fa, ha potuto operare con una squadra di volontari nella storica biblioteca “Luigi Gabba” del Cai di Milano.

Leggi tutto

In moto sui sentieri? Può costare caro

I carabinieri forestali di Ormea, in Piemonte, hanno sanzionato cinque motociclisti sanremesi che, con moto da enduro, hanno percorso il cosiddetto sentiero della “Cannoniera” che dal passo del Tanarello conduce al rifugio “Don Barbera”. L’area, sul confine italo francese, è caratterizzata da svariate forme di carsismo ipogeo e pregevoli emergenze naturalistiche (tra cui una quarantina di endemismi esclusivi delle Alpi occidentali). Gli enduristi sono stati multati per un importo complessivo 1.500 euro.

Leggi tutto

Gli 8000 sono 22. Dimostrarlo è possibile

“E se gli Ottomila non fossero 14 ma 22?” è il titolo d’apertura giovedì 9 gennaio 2020 di Gogna blog e giustificata è la curiosità che subito traspare dai commenti, tutti sempre qualificati, di questo quotidiano appuntamento con l’alpinismo, l’ambiente e la cultura alpina. A porsi la domanda  è l’ingegnere torinese Luciano Ratto, presidente onorario del Club 4000, che firma il servizio assieme a Roberto Aruga e Roberto Mantovani.

Leggi tutto

Devero: cronistoria di un paradiso in pericolo

L’impegno del Fondo Ambente Italiano (FAI) in un progetto di tutela dei valori paesaggistici e ambientali del Devero eletto suo “Luogo del Cuore” è l’ultimo aspetto di una battaglia che si trascina contro il piano strategico denominato “Avvicinare le montagne”. In ordine cronologico, ecco alcune importanti tappe di questa battaglia dall’esito quanto mai incerto.

Leggi tutto

I vincoli e la cura della montagna

Una lettera aperta di Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, si ripromette di “riportare approfondimenti reali sui bisogni della montagna bellunese e delle Alpi italiane, anche per contrastare una sempre più diffusa campagna di odio dei politici del Nord Est contro l’ambientalismo, costruita senza conoscere o peggio ancora in malafede”. Volentieri la pubblichiamo nella sua integrità.

Leggi tutto

Difendiamo le montagne del marmo. Milano in prima linea

Due volte il dramma delle Apuane minate da un’escavazione del marmo sempre più aggressiva ha trovato un’eco suggestiva a Milano grazie al Premio Marcello Meroni che ogni anno, per merito della Società Escursionisti Milanesi, sezione del Club Alpino Italiano, porta alla ribalta una serie di amici della montagna sulla scorta del loro operato e della loro passione.

Leggi tutto

Emilio Comici e i signori della neve

D’inverno il rifugio dedicato a Emilio Comici attrae in val Gardena sciatori golosi e spendaccioni (la silver night nella notte di Capodanno 2019 registrava il tutto esaurito: adulti 369 euro, “soltanto” 184 euro per i ragazzi sotto i 12 anni). Un documentario illustra il complesso lavoro per rendere possibile la gestione di questa lussuosa struttura in quota e del meraviglioso comprensorio sciistico che la circonda.

Leggi tutto

Le valanghe spiegate dal climatologo

Alla fine del 2019 è purtroppo sembrata avverarsi una previsione espressa all’inizio della stagione invernale, vale a dire che nell’inverno 2019-2020 possa aumentare la frequenza degli incidenti valanghivi. Il vero problema dovrebbero essere le condizioni climatiche. Salgono infatti le temperature e cresce la densità della neve.

Leggi tutto

Assassino invisibile non solo sull’Appennino

Sono stati quasi 300 i morti sulle nostre montagne nel 2019. Una delle ultime mediatizzate sciagure è del 26 dicembre. E’ avvenuta su un sentiero che conduce alle vette del Gran Sasso. Colpa del ghiaccio, particolarmente insidioso,nascosto sotto una leggera coltre nevosa, spesso sottovalutato.

Leggi tutto

Eventi in quota: in una “carta” le regole da seguire

Una “carta” con le linee guida per gli eventi in montagna che starebbero meglio in uno stadio di pianura è stata varata il 20 dicembre 2019 dalla giunta provinciale di Trento. Il documento si è reso necessario alla luce dei numerosi spettacoli live e raduni che ogni anno si organizzano in quota, non di rado con effetti devastanti.

Leggi tutto

Cortina, c’è da stare allegri?

Il Venerdì di Repubblica dedica il 20 dicembre la copertina a Cortina d’Ampezzo in vista di quello che definisce “un doppio, fortunatissimo appuntamento”, i Mondiali di sci del 2021 e le Olimpiadi del 2026. Undici associazioni ambientaliste firmano invece un documento da presentare alla direzione dell’Unesco a Parigi (è possibile scaricarlo da MountCity) dove si denunciano le devastanti trasformazioni dell’ambiente naturale d’alta quota proprio a Cortina, sempre in vista dei mondiali e delle Olimpiadi.

Leggi tutto