Andar per rifugi, i più emblematici nel racconto di Gibello, Dini e Girodo

L’itinerario tocca, per citarne solo alcuni, i rifugi più emblematici per la storia del rapporto tra uomo e montagna: l’Alpetto, il primo del Cai, il Nuvolau, il primo delle Dolomiti, i rifugi Sella e Tuckett, testimoni dell’irredentismo in Trentino, sul fronte della grande guerra il Caduti dell’Adamello, Il Vittorio Emanuele II antesignano di una nuovi orizzonti formali ed estetici dell’architettura in quota, il Brioschi e il De Gasperi protagonisti della montagna partigiana, la capanna Margherita laboratorio d’alta quota, il Sasso Nero e le sfide della contemporaneità e sostenibilità

Leggi tutto

Rifugi, modello unico di socialità. Niente scelte affrettate

“Tra le strutture di accoglienza”, osserva l’architetto Luca Gibello, presidente dell’associazione culturale Cantieri d’alta quota,”il rifugio è uno straordinario unicum come modello di socialità, per la condivisione di spazi e funzioni che educano alla convivenza, all’adattamento. Tuttavia, ora, i concetti di “condivisione” e “promiscuità” appaiono quanto di più lontano ed esecrabile rispetto all’idea di separazione e allontanamento implicata dai protocolli dell’emergenza sanitaria…”.

Leggi tutto

Rassegna Architettura Arco Alpino, cercansi architetti e… identità

Esiste un’architettura alpina? Ovviamente no. Per coloro che, non soddisfatti della raffinata saggistica di settore, da Bruno Reichlin a Antonio De Rossi, volessero ancora negare l’evidenza, gli esiti della neonata Rassegna Architettura Arco Alpino fugano ogni dubbio

Leggi tutto

Rassegne. Settanta rifugi e due secoli di storia

“Rifugiarsi tra le vette. Capanne e bivacchi della Valle d’Aosta dai pionieri dell’alpinismo a oggi” è il titolo della mostra a cura di Roberto Dini, Luca Gibello e Stefano Girodo aperta dal 17 luglio all’11 settembre (dalle ore 16 alle 19 tutti i giorni anche festivi) alla centrale CVA di Maen a Valtournenche (AO)…

Leggi tutto