Mondiali di sci 2021. Primi bilanci

I Mondiali di sci alpino si sono chiusi il 21 febbraio nella sempre splendida Cortina d’Ampezzo. Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, ha seguito l’evento. “Ai cortinesi”, scrive, “i Mondiali lasciano in eredità la Tofana cementificata e alle popolazioni ladine l’imminente rischio di devastazione degli ultimi spazi liberi delle Dolomiti”.

Leggi tutto

Dolomiti. Miserie e splendori di una “regina”

Molto c’è ancora da chiarire sull’avanzamento dei preparativi per i Giochi invernali e c’è chi ora teme, il Venerdì di Repubblica in primis, che rischino di diventare un salto nel buio. In primo piano è sempre la questione ambientale. “Ettari di bosco distrutti, cementificazione, strade secondarie allargate e asfaltate, tanto poi si usa la compensazione come se a Cortina i danni scomparissero per incanto”, è in Facebook il commento di Giancarlo Gazzola vice presidente di Mountain Wilderness Italia.

Leggi tutto

Mondiali di sci, due tipi di sostenibilità

Quale l’impatto sull’ambiente dei prossimi Mondiali di sci? Le dichiarazioni rilasciate il 28 dicembre 2020 al quotidiano La Repubblica da Susanna Sieff, Sustainability Manager di Cortina 2021, appaiono in singolare contrasto, secondo le associazioni ambientaliste, con la distruzione sistematica del paesaggio di Cortina per fare spazio alle nuove piste.

Leggi tutto

Niente sci? Buone passeggiate “con i fiocchi”!

In attesa della riapertura degli impianti il 18 gennaio, a Cortina l’Associazione albergatori ha lanciato un progetto con nove percorsi a piedi in ambiente innevato su terreno battuto. Sono itinerari facili per tutti e da fare anche con i cani. Viene spiegato che “Passeggiate con i fiocchi”, questo il termine usato, è un nome che sollecita emozioni e vuole dimostrare che un altro turismo è possibile. Ottima idea, ma da tempo in Francia esistono in inverno i “sentiers piétons” e analoghe iniziative arricchiscono le stagioni invernali in Svizzera…

Leggi tutto

Letture. Cinque cerchi quanto ci costate!

Nelle pagine del volume “La bolla olimpica” di Silvio La Corte (Mimesis/Eterotropie) si può leggere la storia delle passate olimpiadi e dei continui, documentati fallimenti economici, dei disastri ambientali che hanno comportato, dell’incapacità degli enti locali di gestire il patrimonio di impianti che viene loro lasciato in eredità.

Leggi tutto

Cortina, un incanto che sfida i secoli (e le ruspe)

E’sugli scaffali il libro “Il territorio di Cortina d’Ampezzo nell’Ottocento” di recente pubblicazione curato da Cristina Rainoldi e realizzato grazie al contributo del Comune di Cortina d’Ampezzo e della Sezione di Cortina d’Ampezzo del Cai con il progetto grafico e l’impaginazione di Marco Matricardi. Vi sono messe suggestivamente a confronto le antiche mappe del catasto tavolare asburgico e le vedute dal satellite.

Leggi tutto

L’equilibrio perduto di Cortina

A Cortina d’Ampezzo si riaprono vecchi e mai chiariti interrogativi sull’equilibrio perduto dalle Dolomiti a causa delle devastazioni subite per costruire le piste di sci. Uno studioso, il professor Piero Villaggio, osservò a suo tempo che la costruzione di nuove piste da sci altera la permeabiltà del terreno e la consistenza statica degli strati sottostanti. Con quali conseguenze e breve e lungo termine?

Leggi tutto

Il flash mob senza etichette

E’ ormai entrato a far parte dell’iconografia dell’ambientalismo alpino lo spettacolare flash mob sulle Cinque Torri di Cortina compiuto nel primo week end di settembre da una ventina di imprenditori, professionisti e semplici appassionati di montagna come documentano in modo eloquente le foto scattate da Mirko Sotgiu. Lo scopo? Manifestare contro la costruzione di impianti e infrastrutture sulle Dolomiti.

Leggi tutto

De profundis per la “regina”

Per chi desidera partecipare alla “Marcia di commemorazione in memoria dell’Ambiente di Cortina sacrificato ai Mondiali di sci alpino 2021 (e Olimpiadi 2026)”, il ritrovo è fissato alle 9,15 di domenica 28 giugno sul piazzale dell’Alexander Hall a Cortina d’Ampezzo.

Leggi tutto

Libri, teatro, cultura: l’altro “carosello” di Cortina

Con CortinAteatro per la regina delle Dolomiti si è alzato il sipario su una stagione stellare. Promossa e sostenuta dal Comune in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto e l’associazione Musincantus, CortinAteatro 2020 presenta, fino ad aprile, un cartellone di dieci proposte d’eccellenza coinvolgendo artisti di punta della scena nazionale e internazionale.

Leggi tutto

Cortina, c’è da stare allegri?

Il Venerdì di Repubblica dedica il 20 dicembre la copertina a Cortina d’Ampezzo in vista di quello che definisce “un doppio, fortunatissimo appuntamento”, i Mondiali di sci del 2021 e le Olimpiadi del 2026. Undici associazioni ambientaliste firmano invece un documento da presentare alla direzione dell’Unesco a Parigi (è possibile scaricarlo da MountCity) dove si denunciano le devastanti trasformazioni dell’ambiente naturale d’alta quota proprio a Cortina, sempre in vista dei mondiali e delle Olimpiadi.

Leggi tutto

Scalata (in cabinovia) alle Cinque Torri

Da Som de Prade a Pocol, sarà la prima cabinovia di Cortina con vagoncini ad ammorsamento automatico ad otto posti, su due tronchi, lunga in tutto 4 chilometri 640 metri. Un miracolo della tecnica, ma anche un duro colpo alla magia di quest’area che fu teatro di aspre battaglie fra truppe italiane a austro-ungariche…

Leggi tutto