Val Grande. Il bivacco della vergogna

Cattivi pensieri si affollano nella mente nel rigirarsi tra le mani la deprimente denuncia dell’11 maggio diramata dal Parco Nazionale della Val Grande. “Pochi giorni dopo l’annuncio della chiusura dei bivacchi”, si legge, “è stato forzato l’ingresso al bivacco alla Colma di Premosello. La chiusura dei bivacchi era stata disposta dal Parco – sostenuta anche da ordinanze sindacali tra cui quella del comune di Premosello – per l’evidente impossibilità di mantenere le regole di distanziamento sociale e di controllo sanitario delle strutture”.

Leggi tutto

Quad, il colpevole silenzio delle istituzioni

In Mountain Wilderness rimane forte l’amarezza per il silenzio da parte dei sindaci e dei Servizi della Regione Veneto e della Provincia Autonoma di Trento, per l’ostilità e la durezza dei commenti che è stata rilevata nei siti mediatici da parte di tanti partecipanti e sostenitori della attività motoristica diffusa su pascoli e alte quote delle montagne e delle Dolomiti…

Leggi tutto