Rischio e libertà di rischiare, si riaccende il tormentone

Nutrire perplessità sul “free solo”, l’arrampicata più radicale, per alcuni alpinisti è un attacco alla libertà. Questo scrive (Dispute appese al chiodo) Pietro Crivellaro, accademico del Cai, l’11 ottobre 2015 nelle pagine domenicali del Sole 24 Ore…

Leggi tutto

Collegamento tra Zermatt e Val d’Ayas. L’opinione di chi lo condivide

“I comprensori devono essere sempre più vasti, perché con l’avvento delle nuove tecnologie e di attrezzature sempre più maneggevoli ed efficaci, lo sciatore medio vuole spaziare, non fare la stessa pista trenta volte al giorno, nella valle bella e incontaminata ma con una seggiovia di quarant’anni fa…”

Leggi tutto