Rifugisti di città

Le Alpi sono piene di rifugisti con la laurea, animati da spirito imprenditoriale e da amore per la natura. E i giornalisti non hanno che l’imbarazzo della scelta, come risulta dal Corriere della Sera del 24 maggio 2019 che racconta la storia dei bolzanini Martina e Andrea…

Leggi tutto

Montagne da gustare al Salone del Gusto

Ogni due anni Torino ospita un incontro tra la città e la cultura alpina del cibo, la cosiddetta “foodway alpina”, grazie a “Terra Madre Salone del Gusto” che da mercoledì 19 settembre 2018 porta a Mirafiori, al Lingotto in altre zone della città migliaia di contadini, commercianti e produttori di tutto il mondo…

Leggi tutto

Petrini e la montagna che rinasce

Stanno riaprendo attività artigiane come falegnamerie, lavorazioni della pietra, finanche studi di architettura specializzati nel recupero delle abitazioni tradizionali. Una vera e da molti inattesa rivoluzione. Questo è quanto sta avvenendo nelle valli della provincia di Cuneo e di tutto il Piemonte secondo un piemontese doc, Carlo Petrini, il fondatore di Slow Food…

Leggi tutto

I ragazzi del genepì. Decisi a tornare alla terra

Sei giovani con storie e professioni diverse e una comune passione per la montagna hanno avviato nelle Valli di Lanzo, a circa 1.600 metri di altitudine, una coltivazione di Genepì: un impianto di 6.600 piantine di Artemisia Mutellina in un terreno di 500 mq nel Comune di Balme…

Leggi tutto

BookCity, dove e quando “leggere la montagna”

Grazie a BookCity, Milano diventa dal 17 al 20 novembre città di libri e scrittori, un’occasione preziosa per “leggere il mondo”. Come sempre, anche nel 2016 la rassegna ha un occhio di riguardo per la montagna e per gli editori che coraggiosamente, tenacemente, continuano sia pure con comprensibile parsimonia a riempire gli scaffali con libri e guide dedicati alle terre alte…

Leggi tutto

Montanari per forza alla ribalta di BookCity 2016

Rilevante è il tema migratorio per uno sviluppo sostenibile e inclusivo nell’arco alpino: in un contesto di politiche nazionali, e di governance locale e trans-nazionale ancora in gran parte da costruire, gli immigrati stranieri appaiono infatti come un fattore-chiave in gran parte dei territori della Convenzione delle Alpi. E la gente delle Alpi ne sta prendendo coscienza…

Leggi tutto

Cime a Torino. Da Nives al Coro Moro, la grande cordata d’autunno

Fino al 19 dicembre 2016 Torino offre agli appassionati la rassegna “In cordata” nata per proporre il capoluogo piemontese come crocevia della cultura legata alle Terre Alte e dare al pubblico la possibilità di vivere un grande patrimonio geografico e sentimentale, parte integrante dell’identità cittadina…

Leggi tutto

Montagne del MI TO? Nuovi hub culturali a Milano e Torino

Milano e Torino corrono insieme sul fronte della musica con la riuscita rassegna MI-TO dal 2 al 22 settembre ma si guardano in cagnesco sul fronte dell’editoria dopo che, in questi giorni, Milano ha scippato a Torino il Salone del Libro sia pure a costo di “scelte pretestuose” come polemicamente avverte Sergio Chiamparino presidente della Regione Piemonte. Su due diversi fronti, le due città stanno invece dando un particolare impulso alle loro montagne con una serie d’iniziative che…

Leggi tutto

Quelli della Righini e gli altri che per primi tradirono le piste di sci

Nel delineare esemplarmente nell’ultimo numero di Dislivelli “l’ingannevole immagine del turismo alpino”, Enrico Camanni rileva come oggi lo sci sia al novanta per cento un’industria artificiale: la neve è programmata, le piste larghe e lisce come autostrade, gli impianti rapidissimi che annullano i tempi d’attesa…

Leggi tutto

I montanari “per forza” che rivitalizzano le nostre vallate

“Il tema dell’immigrazione straniera”, scrive Andrea Membretti nel newsmagazine “Dislivelli” di maggio, si conferma come centrale per le Alpi, non solo rispetto alle prospettive di neo-popolamento delle terre alte connesse ai flussi migratori (logica dell’insediamento), ma, oggi in modo ben più evidente, per l’impatto, anche indiretto, che questo fenomeno sta avendo sulla geopolitica alpina…

Leggi tutto

Il turismo dolce dei “custodi della montagna”

Turismo dolce, sostenibile, artigianale o responsabile? Forse il termine “responsabile” ricomprende tutte le attività compatibili con l’ambiente e le comunità in cui si svolgono: viene adottato dall’Associazione Italiana Turismo Responsabile che opera “per promuovere la cultura e la pratica di viaggi di Turismo Responsabile e favorisce la conoscenza, il coordinamento e le sinergie tra i soci”. Un incontro tra i soci dell’associazione è previsto sabato 28 maggio 2016…

Leggi tutto