Guide alpine, le donne vogliono la parità

Sedici donne (il 2 per cento) su un totale di 1129 Guide Alpine in Italia. Perché così poche e cresciute numericamente pochissimo in 35 anni? A queste domande ha cercato di rispondere ad Arco il primo meeting di Guide alpine donna, una convenction con professioniste arrivate da Lombardia, Veneto, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta. Ne riferisce qui per MountCity Laura Posani, medico di montagna, alpinista, attiva animatrice culturale della montagna.

Leggi tutto

Serate. Storie di ordinario eroismo

Sono in pieno svolgimento le serate “A tu per tu con i grandi dello sport” presso i negozi DF Sport Specialist. Il prossimo appuntamento giovedì 14 novembre 2019 alle 20.30 a Bevera di Sirtori (Lecco) ha per titolo “Nell’ombra della Luna – Storie di Soccorso Alpino”.

Leggi tutto

La nuova centralità della montagna

Presso il monastero di Camaldoli (foto), nel cuore delle Foreste Casentinesi, si svolge l’8 e 9 novembre 2019 il convegno “La nuova centralità della montagna” promosso dalla Società dei Territorialisti con la collaborazione dell’associazione Dislivelli e di altre realtà culturali e istituzioni di Alpi e Appennini.

Leggi tutto

Politecnico in festa: torna la statua di Quintino

Giovedì 7 novembre 2019, nell’ambito del Festival della Tecnologia organizzato a Torino dal Politecnico, la statua di bronzo che raffigura Quintino Sella (1827 – 1884) e che per 87 anni era stata sistemata in una aiuola di Corso Massimo d’Azeglio, viene posizionata nel cortile della Sede centrale del Politecnico in corso Duca degli Abruzzi, vicino all’ingresso dell’Aula Magna.

Leggi tutto

Alpi in maschera in 420 foto. Il nuovo libro di Torrione

In 420 fotografie a colori raccolte in 520 pagine, Stefano Torrione racconta nel suo nuovo libro “Spiriti d’inverno” (29 euro il prezzo di copertina), con la prefazione di Giovanni Kezich, un viaggio iniziato dieci anni fa per documentare 54 riti in maschera nelle località alpine. Ecco come ricevere a casa il libro ordinandolo al webshop.

Leggi tutto

Biella città creativa. Esulta anche Quintino

Biella ora fa parte del Network “Città creative Unesco”. Il riconoscimento riguarda l’industria tessile. Ma Biella, come spiega il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella Franco Ferraris, “ha davvero grandi potenzialità non solo nel campo della creatività tessile, poiché il territorio è ricco di bellezze che l’ingresso in questo network permetterà di valorizzare e far conoscere”.

Leggi tutto

Appello da Milano: salvaguardiamo le tradizioni alimentari alpine!

Che cosa possiamo fare per cercare soluzioni allo spopolamento ponendoci obbiettivi percorribili per il prossimo decennio? A queste domande ha cercato di rispondere il Final Community Forum di AlpFoodway tenutosi a Palazzo Lombardia martedì 29 ottobre 2019.

Leggi tutto

Nasce la Società Italiana di Montagnaterapia

Una quarantina di professionisti (medici, psicologi e psichiatri, infermieri, educatori) e qualche volontario (accompagnatori) si sono trovati sabato 26 ottobre 2019 al Palamonti di Bergamo, ospiti della sezione locale del CAI, e hanno fondato la Società Italiana di Montagnaterapia (SIMonT), approvandone atto costitutivo e Statuto.

Leggi tutto

Cultura alimentare delle Alpi. Forum a Milano

Una giornata è dedicata a Milano martedì 29 ottobre 2019 alla cultura e alla salvaguardia del patrimonio culturale alimentare delle Alpi e alle comunità alpine che la rappresentano. L’iniziativa, battezzata Alpfoodway Final Community Forum, si è concretizzata nelle sei regioni alpine che partecipano al progetto.

Leggi tutto

Scoppia la guerra dei borghi

A Palazzolo Acreide, il borgo siracusano arrivato secondo alla maratona televisiva su Rai3 “Borgo dei borghi 2020”, non tutti hanno preso bene la sconfitta. La giuria popolare aveva premiato la cittadina siciliana: 42% per Palazzolo Acreide contro il 27% di Bobbio Penice (nella foto) placidamente adagiato in val Trebbia. Quel voto poteva essere ribaltato solamente dalla giuria e così è stato. Con un inconveniente, secondo i siciliani…

Leggi tutto

Le politiche forestali dopo la bufera

Nell’ambito del progetto “La Montagna Viva. Dalla tempesta Vaia a nuove opportunità di sviluppo sostenibile in Dolomiti”, la Fondazione G. Angelini di Belluno, in collaborazione con il Dipartimento TESAF dell’Università di Padova e la Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale SISEF, organizza per ‪martedì 29 ottobre 2019, a Belluno, la tavola rotonda “Un anno da Vaia. Buone pratiche e opportunità di sviluppo”.

Leggi tutto