Dolomiti in crisi. Limitare l’assedio motorizzato o verranno squalificate!

“I nodi verranno al pettine”, annuncia su “Internazionale” Gerhard Mumelter, giornalista, nel tracciare il quadro poco confortante dell’assedio delle auto e delle moto sui passi delle Dolomiti. “Perché l’Unesco obbliga chi gestisce il territorio a realizzare progetti di mobilità sostenibile e attuare misure per la protezione dell’ambiente. In autunno degli ispettori dovrebbero verificare le cose fatte. Sarà un momento decisivo per le cinque province dolomitiche (Belluno, Bolzano, Trento, Udine e Pordenone), visto che l’Unesco può anche non riconoscere più un sito come patrimonio dell’umanità…”

Leggi tutto