Belluno festeggia il “ragno” Redaelli, re della Civetta

Entrato tardivamente fra i “Ragni”, il lecchese Giorgio Redaelli ha costruito la sua fama sulla Civetta scalando la Solleder in prima invernale. “Oggi”, spiega, “certe cose si riescono a fare con una diversa preparazione ma le difficoltà sono tutt’altro che esorcizzate”. A Belluno, sabato 30 luglio 2016, gli viene consegnato un Pelmo d’oro alla carriera…

Leggi tutto