“Cento nuovi mattini”, ritorna un libro “cult”

Scalate brevi e soprattutto libere, itinerari su roccia in Piemonte, Val d’Aosta, Lombardia, Liguria, Emilia, Toscana, Lazio e Sardegna: è un repertorio che val la pena di conoscere quello passato in rassegna da Alessandro Gogna nell’ormai classico “Cento nuovi mattini”, un libro uscito all’inizio degli anni Ottanta…

Leggi tutto

“No limits”: oggi una bestemmia, ieri un ambito brand

Oggi se cercate in Google la voce “no limits” trovate ben che vada l’indirizzo di una pizzeria. Ma negli anni Ottanta il termine era inflazionato grazie alle campagne di una fabbrica di orologi resistenti alle intemperie. Numerosi e di prima grandezza erano gli alpinisti, i navigatori solitari, i campioni di volo libero che si lasciavano volentieri foraggiare prestando alla pubblicità di tali orologi i loro volti abbronzati…

Leggi tutto

Stessa corda, stessa passione. L’alpinismo vissuto da guide e clienti

Benché nel 1904 con la nascita del Club alpino accademico italiano gli alpinisti più evoluti abbiano rivendicato, iscrivendosi, la propria adeguatezza anche in carenza di guida alpina (alpinisti senza guide o senza giudizio?, celiava all’epoca qualche invidioso buontempone), la storia dell’alpinismo è stata abbondantemente scritta dal binomio guida-cliente…

Leggi tutto

Ritorno nel “mezzogiorno di pietra”

Trentatré anni dopo la serie di viaggi al Sud che gli permise di scrivere Mezzogiorno di Pietra, Alessandro Gogna è finalmente riuscito a mettere mano ai ricordi di quegli anni e di quelli successivi, con l’idea di inserirli nello scorrere del tempo. Ora nel nuovo libro “La pietra dei sogni”…

Leggi tutto