Parchi traditi. I punti critici della riforma

La Camera dei Deputati, in accordo con il Governo ha licenziato le modifiche della legge 394 del 1991 (la legge quadro sulle aree naturali protette) nel testo pervenuto dal Senato che lo aveva approvato nel novembre 2016. “Si tratta nella sostanza in una vera riforma”, si legge nel documento del Comitato etico-scientifico di MW, “che trasforma le aree protette in strumenti della politica locale e marginalizza ulteriormente quelle che dovrebbero essere le priorità dei Parchi Nazionali…”.

Leggi tutto