Il coraggio di Lidia, sopravvissuta a Ravensbruck

Qualcuno ha disegnato una stella di David e scritto la frase “Juden Hier” (Qui c’è un ebreo), nella porta di casa di Lidia Beccaria Rolfi, che non era ebrea. Faceva la staffetta partigiana quando venne deportata nel campo di concentramento di Ravensbruck. La sua storia venne raccontata nel 2015, nel ventennale della scomparsa, nello spettacolo “Qualcuno troverà il mio nome”.

Leggi tutto

La “maestrina Rossana” perseguitata dai fascisti

Paraloup, piccola magnifica borgata del comune di Rittana (CN) situata a 1400 metri di altitudine sul crinale che divide la valle Stura dalla Val Grana, ospita sabato 29 agosto 2015 lo spettacolo “Un giorno qualcuno troverà il mio nome” dedicato a Lia Beccaria Rolfi nel ventennale della scomparsa…

Leggi tutto