Parrot, l’uomo dell’Ararat

A quota 4436 m sul Monte Rosa una punta prende il nome dal tedesco Johann Jacob Friedrich Wilhelm Parrot (1791-1841), medico, naturalista e topografo. La notorietà di Parrot è legata però soprattutto alla conquista dell’Ararat, nel Caucaso, avvenuta nel 1829 dopo tre tentativi come ci ricorda lo storico Paolo Ascenzi in questo scritto che ne illustra la figura proponendo anche un’accurata bibliografia di questo straordinario personaggio.

Leggi tutto

Leonardo alpinista per vocazione

“E questo vedrà come vid’io, chi andrà sopra Momboso, giogo dell’Alpi che dividono la Francia dalla Italia…”. Così Leonardo da Vinci inizia la descrizione della sua salita in alta quota sulle Alpi, lasciandoci l’unico breve racconto di viaggio scritto in prima persona nella sua limitata (forse perché andata persa) raccolta di scritti di carattere geografico…

Leggi tutto

Monte Rosa – Cervino. Collegamento costi quel che costi

Non sta né in cielo né in terra che il collegamento funiviario fra Ayas e Cervinia attraverso il vallone delle Cime Bianche sia da ascriversi “all’accessibilità sostenibile che valorizza e conserva il patrimonio ambientale e paesaggistico”. Questo scrive in Facebook Marcello Dondeynaz riferendosi all’approvazione il 15 dicembre 2016, da parte del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, del piano relativo al collegamento intervallivo tra i comprensori Monte Rosa e Cervino…

Leggi tutto

Dirsi si (con l’elicottero) ai 4554 metri della Margherita

Dal 2017 ci si potrà sposare alla Capanna Margherita, il rifugio più alto d’Europa. Ciò, a quanto risulta da a una delibera del Comune di Alagna, alla presenza di un ufficiale dell’anagrafe. Salita e discesa in elicottero assicurate. Fissate le tariffe…

Leggi tutto

Frana il Monte Rosa. Pericolo di altri crolli

Nuove criticità si registrano in alta quota per il clima anomalo di questo inverno 2015/2016. Tra le montagne più a rischio in primo piano è il Monte Rosa con i suoi ghiacciai. Ora sul crollo del 16-17 dicembre 2015 alla Punta Tre Amici (vedi MountCity) si cominciano ad avere le idee più chiare…

Leggi tutto

Restauri alla Marinelli (3036 m), nido d’aquila dei milanesi

Da sempre punto di partenza privilegiato per le scalate verso i 4000, da diverso tempo il bivacco Marinelli a 3036 metri sulla parete Est del Monte Rosa non era agibile in quanto in grave degrado a causa delle infiltrazioni d’acqua dalla roccia che hanno causato danni alla struttura e all’attrezzatura…

Leggi tutto

Nuovi no alla funivia tra il Cervino e il Monte Rosa

“I proponenti”, spiega un comunicato di Legambiente, “si sono soffermati sulle caratteristiche del tronco in quota, senza evidenziarne gli aspetti di alterazione paesaggistica in un contesto di assoluta naturalità e, in particolare, sorvolando del tutto sull’impatto enorme che sarebbe generato dal primo tronco…”

Leggi tutto

Milanesi illustri. Eugenio Fasana, pioniere dell’alpinismo moderno

Tra i milanesi che nei primi trent’anni del secolo scorso hanno fatto della montagna il loro campo d’azione e il fondale delle loro opere emerge la figura di Eugenio Fasana (1886-1972). Le sue imprese sono memorabili, come risulta dalla mostra che dal 21 settembre al 23 dicembre 2014 è aperta presso il Museo Civico Floriano Bodini di Gemonio (VA)…

Leggi tutto