La regina del ghiaccio che incantò il Museomontagna

In questi giorni di febbraio la pattinatrice Katarina Witt è apparsa sfolgorante ai Giochi di Pyeonsgchang. Sono trascorsi 13 anni da quando a Berlino si lasciò intervistare per il Museomontagna e concesse per una mostra al monte dei Cappuccini il prezioso costume con cui danzò sulle note di “Carmen” nel 1988 a Calgary vincendo la sua seconda medaglia d’oro olimpica…

Leggi tutto

Olimpiadi “scomode”. I Grigioni le bocciano

Il serpente del Maloja, quella nebbia a banchi che talvolta serpeggia in Engadina da Sils-Maria a Silvaplana fino a Sankt Moritz, non solo ha rovinato la festa dei Campionati mondiali di sci costringendo a rimandare la prova maschile di discesa libera, ma sembra essersi ingoiato anche le Olimpiadi invernali 2026 in quello stesso cantone dei Grigioni…

Leggi tutto

Il film che “sdogana” la valchiria delle cime

Per quanti anni ancora Leni Riefenstahl (1902-2003) dovrà essere “sdoganata”? Leggendo le recensioni del film americano “Race – Il colore della vittoria” di Stephen Hopkins sembra che questo sia stato l’intento del regista. E questo è anche uno degli aspetti più interessanti del film…

Leggi tutto

Devastata montagna sacra coreana per farci una pista olimpica

Salvare una foresta di 500 anni, in cui vivono specie in via d’estinzione, oppure raderla al suolo per farci una pista per le Olimpiadi di sci? La risposta sembrerebbe scontata. Invece in questo momento gli organizzatori delle prossime Olimpiadi invernali che si svolgeranno nella contea di Pyeongchang (Corea del Sud) dal 9 febbraio al 25 febbraio 2018 stanno davvero sradicando alberi secolari per creare una pista da sci.

Leggi tutto