La Stampa e la montagna “pericolosa”

Una nuova benemerita iniziativa del quotidiano La Stampa in tema di prevenzione degli incidenti in montagna. Fino a venerdì 1° febbraio 2019 a dialogare con i lettori sul tema sempre attuale della montagna “pericolosa” è Giorgio Macchiavello, giornalista della redazione di Aosta, grande appassionato di montagna e di sport…

Leggi tutto

Otto consigli prima di mettersi in marcia

Due ministeri francesi tengono a battesimo in questi giorni la nuova edizione di un interessante documento (definito semplicemente un “pro memoria”) per la prevenzione degli incidenti in montagna. Realizzato con la partecipazione di diverse federazioni sportive, destinato al grande pubblico, il documento è suggestivamente intitolato “Perché la montagna rimanga un piacere”…

Leggi tutto

Valanghe, il volantino che insegna (possibilmente) a salvarsi

Dopo il protocollo d’intervento di autosoccorso in valanga in nove capitoli messo a punto dalla Commissione nazionale delle scuole di alpinismo e sci alpinismo del Cai, la Commissione e il Servizio Valanghe Italiano hanno predisposto un volantino di due pagine che sintetizza i contenuti essenziali della dispensa citata…

Leggi tutto

Aumentano gli over 65 e le speranze di vita in montagna

Va precisato che gli escursionisti, anziani o giovani che siano, sono di gran lunga la principale categoria di “clienti” del Cnsas e che sempre di più sono gli arresti cardiaci improvvisi mentre altissima è l’elusione dei controlli anche tra quanti svolgono attività agonistica…

Leggi tutto

“Sicuri con la neve” nel ricordo di Patrizia

Sul bollettino in pdf di febbraio marzo della Falc, sottosezione del Cai Milano, ritroviamo l’atmosfera di un evento importante che si è svolto il 18 gennaio 2015 ai bellissimi Piani di Bobbio, in Valsassina. Quella domenica si è celebrata la riuscita 13° Giornata “Sicuri con la neve” intitolata a Patrizia Pagani. A raccontarla è Enrico Volpe, ingegnere civile milanese…

Leggi tutto

L’imperfetta pianificazione delle escursioni invernali

Sul piano della sicurezza emerge da un sondaggio una gravissima riserva: nonostante sia stimato un marcato pericolo di valanghe, un numero considerevole sceglie un orario di partenza in cui le condizioni del manto nevoso posono già essere modificate dall’irraggiamento solare e dalle temperature più alte…

Leggi tutto