Valpolcevera, un anno di scambi culturali

Il Dopolavoro Ferroviario di Genova in collaborazione con Artesulcammino lancia il progetto “Lo scoglio dell’Albatros”, un approdo e un punto di partenza per la Valpocevera, i cui problemi socio ambientali sono stati amplificati dal recente crollo del ponte Morandi…

Leggi tutto

Pro o contro la Translagorai? Interviene il ministro

Il piano è stato approvato in agosto dall’uscente Giunta provinciale del Trentino in accordo con la Magnifica Comunità di Fiemme, con vari Comuni di Fiemme e Valsugana e con l’appoggio della Sat e del Parco naturale di Paneveggio. Ora lo scontro tra favorevoli e contrari è entrato nel vivo con la creazione del gruppo “Giù le mani dal Lagorai”…

Leggi tutto

“Quartieri in quota” al festival della sostenibilità

La montagna incontra la scuola il 31 maggio a Milano grazie al progetto educativo “Quartieri in quota. La montagna fa scuola” in occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018, un’iniziativa di sensibilizzazione e di elaborazione culturale e politica diffusa su tutto il territorio nazionale, promossa dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS)…

Leggi tutto

Quartieri in quota. Più montagna per i ragazzi delle periferie

Si affaccia con sempre maggiore concretezza la speranza che le potenzialità e l’esperienza finora acquisite al quartiere milanese Gratosoglio da “Quartieri in Quota. La montagna fa scuola” possano far crescere il progetto, inserito dal 2015 nella scuola media del plesso Arcadia (1.200 studenti tra elementari e medie) in questa periferia sud di Milano…

Leggi tutto

I ragazzi del genepì. Decisi a tornare alla terra

Sei giovani con storie e professioni diverse e una comune passione per la montagna hanno avviato nelle Valli di Lanzo, a circa 1.600 metri di altitudine, una coltivazione di Genepì: un impianto di 6.600 piantine di Artemisia Mutellina in un terreno di 500 mq nel Comune di Balme…

Leggi tutto

Gratosoglio, la montagna nella vita di quartiere

Una sezione a indirizzo sport-ambiente/montagna. E’ la novità quest’anno alla scuola media Arcadia nel quartiere periferico del Gratosoglio a Milano. Si può dire che la montagna vi sia entrata dalla porta principale: se ne parla infatti nel Piano Offerta Formativa (Pof) che è la carta d’identità della scuola…

Leggi tutto

Gli amici che difendono la Val d’Ayas

L’ipotesi di un collegamento funiviario tra la Val d’Ayas e Valtournenche attraverso il vallone delle Cime Bianche torna d’attualità. Nessuna decisione formale è stata presa, ma la nuova giunta, insediatasi a maggio, è determinata a portare avanti il progetto contrastato dal gruppo “Ripartire dalle Cime Bianche”, che ora ha anche una pagina fb e ha organizzato per quest’estate una serie di incontri a Champoluc…

Leggi tutto

Sei miliardi per trasformare una regione verde in un’ex regione verde

Sono comparse per la prima volta le mappe del progetto del gruppo Toto per le varianti autostradali A24 e A25. Merito del Forum dell’Acqua, che ha definito i progetti “un incubo ambientale e sociale”. Cinquanta sono i chilometri di tunnel previsti, lunghi come cinque trafori del Gran Sasso, nelle montagne piene d’acqua…

Leggi tutto

Monte Bianco. Cronaca immaginaria dal rifugio che non c’è

Era da un po’ di tempo che lo storico rifugio Torino del Cai al Monte Bianco denunciava la sua decrepitezza. Molti di noi che lo abbiamo bazzicato ricordano lo squallore delle brande da caserma in stanze attraversate da spifferi insopportabili, i muri scrostati, le latrine maleodoranti…

Leggi tutto

Il ruolo della montagna nell’associazione “Quartieri tranquilli”

Grazie alla lungimiranza di Lina Sotis, presidente dell’associazione “Quartieri tranquilli”, anche la montagna è entrata a pieno merito tra le iniziative messe in rete dall’associazione: nel 2015 è stato infatti varato il progetto pilota “Quartieri in quota” a cui partecipano l’associazione “Attraverso la montagna” con le sue Guide alpine e il sito MountCity con il concorso del Cai e di alcuni Consigli di zona…

Leggi tutto

Valsesia, pista ciclabile da bocciare

Fa rabbrividire l’idea di una ciclabile che sale al Colle di Loo, in Valsesia, un luogo mistico per la dolcezza dei suoi declivi, per i suoi pascoli. Eppure si apprende che in un piano di rivalutazione del territorio e con il presunto obiettivo di favorire il cicloturismo, è prevista la costruzione di una strada che da Rassa, in Valsesia, arriva fino al Colle di Loo…

Leggi tutto