Un patto per salvare la stagione dello sci

Il Dpcm firmato dal presidente Conte lascia una porta aperta, grazie al pressing degli enti locali dell’arco alpino: impianti in funzione solo per gli atleti fino al 24 novembre, con possibili aperture al pubblico a fronte dell’adozione di linee guida approvate dalle regioni con il via libera del Comitato tecnico scientifico. Sul tavolo – secondo un calcolo dell’Associazione nazionale impianti a fune – c’è un settore da 400 mila lavoratori.

Leggi tutto