Medicina di montagna. Se la salvezza arriva dal drone

Un’importante svolta nella medicina di montagna potrebbe riguardare i droni per trasportare i DAE (defibrillatori portatili) con maggior sicurezza e minor costo di gestione dei vari interventi di soccorso. Sicuramente si tratta di un campo della medicina d’urgenza destinato a espandersi, ricco d’inedite applicazioni e novità. Di questo e altri argomenti si è parlato dal 30 luglio al 4 agosto 2016 a Telluride in Colorado (USA) al 7° Congresso Internazionale di Medicina di Montagna…

Leggi tutto