Il Monte Bianco di Google parla una sola lingua, il francese

“L’armonia regna perfetta quassù sul Monte Bianco con la sua cupola bianca sorretta da guglie simili alle colonne di cattedrali. Dalla vetta si gode la visione di tutte le Alpi”. E’ il fuoriclasse francese Patrick Gabarrou, “legendary Mount Blanc guide”, a tessere per primo le lodi del massiccio nel documentario di Google Maps “Explore Mont Blanc” dove compare insieme con lo spagnolo Kilian Jornet, lo svizzero Ueli Steck, la francese Catherine Destivelle (nella foto). Realizzato a 360° sulla piattaforma “Street view”, il video sembra sancire la definitiva “conquista” francese del Bianco dopo che Google maps ha spostato il confine dove non dovrebbe essere, cioè più a sud, inglobando la parte italiana della vetta sulla base della cartografia assurdamente adottata nel 1865 dai francesi. Un’impostazione che andrebbe cambiata come da tempo chiedono, alla luce di una lunga stagione di studi, i milanesi Laura e Gorgio Aliprandi per ovviare a questa decisione unilaterale francese che risale, appunto, al 1865. Fu in quell’anno che il capitano J.J. Mieulet dello Stato maggiore transalpino riportò nella sua carta un’enclave in territorio italiano e così la sommità del Bianco divenne definitivamente francese (per i francesi) con il confine spostato a Sud. Il bel documentario realizzato da Google sembra parlare una sola lingua. Il francese, come si può capire.

Link: http://www.google.com/maps/about/behind-the-scenes/streetview/treks/mont-blanc/

One thought on “Il Monte Bianco di Google parla una sola lingua, il francese

Commenta la notizia.